Utente 335XXX
Salve,

da ieri mattina ho iniziato ad avvertire dolore alla pianta del piede destro, un dolore che è andato via via peggiorando durante il giorno, al punto di costringermi la sera a fermarmi per l'impossibilità di poggiare il piede a terra. Quest'oggi il dolore si presentava già molto forte dopo pochi passi, così sono rimasta a riposo per il resto della giornata, applicando sulla parte dolente un gel a base di diclofenac che mi è stato consigliato in farmacia.
Il dolore è localizzato tra il centro della pianta e il tallone. Oggi ho notato che le fitte quando poggio il piede a terra si estendono un po' anche verso la parte esterna della pianta. Il piede non è gonfio, tenendolo a riposo non sento nulla, facendo pressione con le dita nemmeno..fa male solo quando mi alzo in piedi e vi poggio il peso.
Ho 26 anni, non faccio attività fisica particolare e a parte aver camminato molto (con scarpe che possiedo da anni, quindi "collaudate") il giorno precedente alla comparsa del problema non ricordo di aver fatto nulla di strano.

Grazie anticipatamente per le vostre risposte!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ho qualche dubbio che un gel possa avere effetti sulle strutture plantari del piede, per la difficoltà a raggiungere il bersaglio. Non è possibile decidere di cosa si tratta solo in base alla descrizione. Legga anche qui per comprendere le difficoltà che spesso trova anche lo specialista di fronte al paziente con una apparente fascite plantare http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1629-dolore-calcaneare-labirinto-diagnostico.html
Se il dolore persiste Le suggerisco di consultare il Medico Curante per valutare se occorra una visita ortopedica
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Donati,

grazie per la sua risposta.
Certamente se il dolore non dovesse migliorare nel giro di pochi giorni cercherò un medico qui dove mi trovo (mi sono da poco trasferita all'estero).
Nel frattempo ho consultato telefonicamente il mio medico curante italiano, che ha suggerito una possibile infiammazione di un nervo e consigliato riposo assoluto e assunzione di antinfiammatori per via orale. Sto prendendo dell'ibuprofene, che è quello che avevo disponibile in casa. Cosa ne pensa?
Il gel meglio sospenderlo?
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se Le è stato prescritto dal medico non ho nessun elemento per criticare la sua scelta, del resto la Legge e il Codice Deontologico non consentono la prescrizione di terapie (e quindi nemmeno la loro sospensione) a distanza.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per evitare ulteriori malintesi, ma senza nessuna polemica devo fare una precisazione.
"Sto prendendo dell'ibuprofene, che è quello che avevo disponibile in casa. Cosa ne pensa?"
Se questa è una "richiesta di opinione", va detto che una "opinione" su una terapia (se vuol essere seria e non chiacchiere dalla parrucchiera) esige (lo ripeto, esige) che si sia visitato il paziente.
"Il gel meglio sospenderlo?"
Questa non credo che possa considerarsi una "richiesta di opinione" ma in ogni caso la mia "opinione" l'avevo già espressa. Consigliare di sospendere una terapia è a tutti gli effetti una prescrizione, e come tale non posso che ribadire "la Legge e il Codice Deontologico non consentono la prescrizione di terapie (e quindi nemmeno la loro sospensione) a distanza."
Le consiglio di rileggere le linee guida del sito http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp per comprendere meglio per il futuro quali possono essere le corrette aspettative di fronte a un consulto online.
Cordiali saluti