Utente 167XXX
lo scorso anno mi fu diagnosticato un conflitto subacromiale trattato con manipolazione e tecar ma mai risolto
A distanza di un anno a causa di dolori e una perdita di forza ho deciso di eseguire una risonanza magnetica per capire quale fosse realmente il problema
il referto è il seguente:
"modesta riduzione dello spazio sottoacromiale con dismogeneita ed alterazione parziale non a tutto spessore del tratto preinserzionale trochiteo del tendine del muscolo sovraspinoso con una piccola calcificazione lamellare sopratrochitea
Assottigliamento della cartilagine articolare con sclerosi dell osso subcondrale gleno-omerale in assenza di significativi versamenti articolari
Minimo versamento determina lieve rigonfiamento dell articolazione acromioclaveare in assenza di borsiti subacromion deltoidee"
Il mio fisioterapista mi ha consigliato di andare in centro per trattare la calcificazione con onde d urto perchè secondo lui dipende tutto da quello
La mia domanda è se devo intraprendere questo percorso o rivolgermi nuovamente all ortopedico per trattare il problema diversamente
Faccio molta attività fisica e la spalla è sollecitata pesantemente per questo motivo vorrei risolvere il tutto in maniera definitiva
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Le patologie della spalla sono abbastanza complesse ed è per questo motivo che negli ultimi anni si è formato un nuovo profilo professionale: il Chirurgo della Spalla. Così come il Chirurgo della Mano, il Chirurgo dell'Anca,ecc.
La sua sofferenza è ascrivibile a più fattori che andrebbero valutati meglio mediante un consulto dello specialista della spalla. Per il momento soprassederei alla terapia con onde d'urto fino alla decisione terapeutica dello specialista che le ho consigliato.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio del consiglio e della sua gentilezza