Utente 334XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 18 anni che da poco ha conosciuto una ragazza. Lei è più piccola di me ma molto più esperta di me (sono vergine). Un giorno ci siamo incontrati e siamo andati a letto. Ci siamo spogliati e coccolati (tra di noi non vi è amore, ma solo amicizia). Da quel momento, ci siamo iniziati a strusciare. E qui è sorto il problema. Lei era già eccitata pronta a venire quando io non lo ero per nulla. Il mio "amico" era tranquillo, troppo tranquillo. Fatto sta che abbiamo continuato a strusciarci e a baciarci e proprio in quei momenti andava in erezione, ma come io mi staccavo da lei, l'amico era prossimo al rilassamento in un lasso di tempo molto ridotto. Questo mi ha impedito di penetrarla. La cosa ancora più strana è che anche se la toccavo e lei toccava me il mio amico era a metà strada: nè flaccido, nè eretto.
A cosa può essere dovuta questa cosa? Non mi eccita abbastanza? Forse sono turbato anche se non me ne accorgo direttamente? Chiedo immediato aiuto a voi. (anche perchè si è impressionata delle dimensioni e vorrei soddisfarla!!) Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la giovane età e,soprattutto,l'inesperienza,possono riservare delle difficoltà nel sintonizzare l'eccitazione sessuale con la penetrazione.Non vada alla ricercsa di un modello di riferimento che non può esserci ma,con la collaborazione della partner,e con u po' di pazienza,vedrà che maturerà esperienza gratificanti.Cordialità.