Utente 335XXX
Ginocchio Destro.
In data 31/12/2013, ho riportato, sciando, un trauma distorsivo. Ovviamente il ginocchio si è gonfiato immediatamente con vivo dolore nel movimento. Tutt'oggi il il ginocchio presenta sempre gonfiore e dolore. Qualche settimana fa ho eseguito una RM.
Di seguito gli esiti:
Il menisco mediale presenta spessore e segnale nei limiti. Sembra riconoscersi
Millimetrica areola ipointensa (circa 0,5 cm) a livello dello strato profondo del corpo di
Hoffa anteriormmente al condilo femorale mediale, di non sicuro significato clinico (stria
sinovitica ispessita? Altro?) utile correlazione clinico-anamnestica
II corno anteriore del menisco laterale presenta segnale lievemente alterato come per
possibili note degenerative
Il legamento crociato posteriore ed i legamenti collaterali hanno spessore e segnale nei
limiti
Il legamento crociato anteriore sembra continuo ma mostra decorso non perfettamente
parallelo alia linea di Biumensaat con atteggiamento lievemente deflesso verso il piatto
tibiale, soprattutto al suo terzo medio e segnale disomogeneo prevalentemente
iperintenso lungo tutto il suo decorso in verosimili esiti distrattivi recenti di basso medio
grado (grado I-II), con possibile minima lesione parziale
E' presente discreto versamento articolare con estensione nel recesso sovtarotuleo
Non si apprezzano raccolte liquide a sede poplitea.
L' inserzione distale del tendine quadricipitale ed il tendine rotuleo risultano nei limiti.
Congruenza femoro-rotuiea nei limiti.
E' presente intensa e diffusa alterazione del segnale della spongiosa ossea del condilo
tibiale laterale, soprattutto a carico del versante posteriore, come per edema midollare,
verosimilmente post-contusivo
C.R: Esiti distrattivi di grado basso-medio (I-II) del legamento crociato anteriore, discreto
Idrarto; focolaio post-contustvo tibiale laterale, verosimile immagine millimetrica ipointensa
a livello del corpo di Hoffa, di non univoco e sicuro significalo clinico (stria sinovitica ispessita? Altro?). I reperti descritti meritano monitoraggio RM a breve termine.
[#1] dopo  
Dr. Gaetano Carriere
24% attività
0% attualità
0% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Bisognerebbe che si facesse visitare ed eventualmente eseguire un'artrocentesi del liquido intrarticolare residuo, se necessario, in base all'entità del versamento.
Successivamente proverei il ginocchio, con adeguato allenamento, nelle attività sportive a cui era dedita prima del trauma. Solo così si avrà un'idea dell'entità della lesione del legamento crociato anteriore.
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Ho già effettuato visita ortopedica.
Mi è stato detto di non caricare il ginocchio per circa 4 settimane ancora (uso le stampelle da circa un mese) e di indossare una ginocchiera con flessione massimo di 20 gradi. Inoltre, mi è stato detto di una probabile frattura riportata al piatto tibiale (?). Vi sono metodii, oltre all'arteocentresi, per far riassorbire i versamenti?
[#3] dopo  
Dr. Gaetano Carriere
24% attività
0% attualità
0% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Mi sembra un'esagerazione evitare il carico per due mesi per una contusione del piatto tibiale laterale, dipende da quanto dolore ha.
Si potrebbe fare una TAC per valutare l'effettiva presenza della frattura. Andando avanti così impiegherà 4 mesi per tornare a camminare ed a piegare il ginocchio. Nel frattempo al posto dell'atrocentesi farei degli impacchi notturni di argilla Argea della Kiron. Inoltre mi farei seguire da un medico ortopedico più partecipe alla sua situazione.
[#4] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio moltissimo per la Sua disponibilità. È stato gentilissimo!
Ne approfitterei, però, per farLe un'altra domanda.
Ho notato che la pelle sul ginocchio (destro) si sta screpolando. Come mai? È in qualche modo connesso alla lesione o ai versamenti? Da nessun'altra parte del corpo la pelle mostra secchezza o screpolatura, solo sul suddetto ginocchio.
Grazie ancora.