Utente 136XXX
salve sono un uomo di 31 anni coniugato. da quasi due anni ho scoperto di essere affetto di un varicocele bilaterale. sino all'anno scorso di II grado bilaterale con spermiogramma nella norma con questi valori:
liquefazione 30 min
ph 8.1,
viscosità normale
volume 4,1 ml
spz/ml 84300000
spz tot 345.000000
leucociti 138.000/ml
motilita progressiva 1° H 39%
motilità progressiva 2° H36%
motilità non progressiva 1H 28%
motilità non progressiva 2H 34%
immobili 1H 33%
immobili 2H 30%
forme normali 34%
anomalie testa 33%
anomalie collo 9%
anomalie flagello 6%
anomalie miste 18%
vivi 70%
morti 30%
quest'anno ho ripetuto lo spermiogramma nello stesso laboratorio e si evinceva una riduzione del numero 1800000 su ml ma il resto nella norma. l'androlo mi ha fatto ripetere l'esame in altro laboratorio con i parametri WHO 2010 e riportava questi valori:
Volume 2 ml
liquefazione 20 min
ph 8
viscosità normale
spz/ml 60 milioni
spz tot 120 milioni
leucociti perossidasi positivi 0.6
motilita progressiva 1° H 22% (rif > 32%
motilità totale 1° H 48% (rif > 40%)
forme tipiche 3% (rif > 4%)
forme atipiche 97. in piu mi ha fatto eseguire test ormonali, spermiocoltura ed è tutto nela norma. ripetendo l'ecodoppler si evince un varicocele sx di III grado e dx di II grado ma con vasi con reflusso di III.
si è arrivati alla conclusione di procedere con una scleroembolizzazione sx per intervenire e cercare di risolvere la situazione.
la domanda è: lo stato di astenoteratozoospermia presente è tale da non permettere una fecondazione naturale?
poi: l'intervento puo risolvere definitivamente la situazione? il radiologo interventista parla dell'86% di successi del'intervento ma sul miglioramento dello spermiogramma l'andrologo non si esprime.
grazie per le eventuali risposte
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
fino a che c' è sèermatozoo c' è possibilità di indizone di gravidanza, poi i figli si fanno in due: donne molto fertili (giovani) vicariano maschi meno fertili e viceversa. Nel 60%-70% lo spermiogramma migliora. utile sarebbe conoscere livelli ormonali e se il varicocele di destra è sostenuto dalla presenza del sinistro o meno, poi o è di II grado o è di III grado.
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
salve intanto la ringrazio per la sua tempestiva risposta.
la domanda che ci poniamo con mia moglia (per lei è tutto nella norma) è se con questi parametri sia possibile non una gravidanza ma una gravidanza naturale. ovvero, non ci sentiamo demoralizzati dal fatto che non avremo figli perche ci hanno ben spiegato che la situazione non è cosi catastrofica, ma ci chiediamo (cosa a cui nessuno ci da risposta e il che ci mette un po di angoscia) se con questi valori sia possibile una fecodazione naturale o si debba ricorrere a tecniche artificiali.
per quanto riguarda il varicocele è di III grado a sx ma a dx (cito dal referto) si evince "la presenza di reflusso venoso continuo visualizzabile in un singolo vaso. reflusso venoso continuo durante manovra di Valsalva"
per quanto riguarda altri esami le dico:
spermiocoltura e tampone uretrale negativi per: chlamydia, mycoplasma, ureaplasma, trichomonas, germi comuni, miceti.
LH (3 (range 1.7-8.6) FSH 2.5 (1.5-12-4) Testost 4.36 (2.8-8)
inoltre mi ha fatto ripetere gli ormoni tiroidei per affetto da tiroidite autoimmune: TSH 2.21 (range 0.27-4.2), fT4 16 (12-22), FT3 5.2
(3.1-6.8)
abbiamo anche fatto la citofluorimetria per parametri di II liv del liquido seminale e l'unico valore alterato è la percentuale di sptz con basso potenziale di membrana mitocondriale risultato 35,7% (range < 11.9%) che mi dice l'andrologo va a canfermare l'astenozoospermia.
per completezza le riporto anche i risultati pttenuti tra i primi due spermiogramma dove si evinceva solo una differenza del numero di spz. i valori sono del primo spermiogramma effettuato a febbraio 2012 rispetto al secondo effettuato a novembre 2013.
iquefazione 30 min vs 30 min
ph 8.1, vs 8.3
viscosità normale vs aumentata
volume 4,1 ml vs 4.6 ml,
spz/ml 84300000 vs 18600000
spz tot 345.000000 vs 85560000
leucociti 138.000/ml vs 772.200
motilita progressiva 1° H 39% vs 45%
motilità progressiva 2° H36% vs 40%
motilità non progressiva 1H 28% vs 15%
motilità non progressiva 2H 34% vs 24%
immobili 1H 33% vs 40%
immobili 2H 30% 36%
forme normali 34% vs 31%
anomalie testa 33% vs 30%
anomalie collo 9% vs 2%
anomalie flagello 6% vs 3%
anomalie miste 18% vs 34%
vivi 70% 64%
morti 30% vs 36%.
ringraziandola ancora una volta per la sua disponibilità
porgo
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1391-interpretazione-spermiogramma-ovvero-perdersi-calcoli-inutili.html
Il link per lei.
I gli ormoni sono ok, se il varicocele è di terzo grado utile chirurgia: il seme migliora nei 2/3 dei casi.
[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Ringraziandola nuovamente per la sua risposta leggendo l'articolo da lei consigliato si evince che in questo momento i valori sono al di sotto della media come tra l'altro confermato dall.andrologo. inoltre vedendo la tabella dei percentili sempre who2010 notiamo che sono al di sotto del 5 percentile per quanto riguarda motilità e morfologia. Ora il nostro dubbio è e rimane sempre lo stesso: dovremo ricorrere a tecniche di fecondazione assistita o possiamo sperare in uma naturale? E poi:lei consiglierebbe il congelamento del seme onde evitare un eventuale peggioramento visto che l'intervento sara non prima di un paio di mesi e avremo risposta di eventuali miglioramenti solo a 6 mesi dall'intervento? Grazie mille
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il congelamento del seme non fa mai male, poi visto che deve essere operato priima di parlare di fecondazione assistita, aspetterei esito dell' intervento.