Utente 590XXX
Ringrazio anticipatamente tutti i medici che mi presteranno la loro attenzione.
Ho 25 anni, sono sposato da un anno e mia moglie ha già subìto 2 aborti, il primo spontaneo alla 7ma settimana in ottobre'07 e il secondo in aprile'08 alla nona settimana per aborto interno (non si visualizzava il battito cardiaco e il feto si era fermato alla 6°settimana). La seconda volta che mia moglie è rimasta incinta è stato a febbraio'08.
A gennaio 2008 ho iniziato ad avere problemi, ho avuto dolori durante le urine e ho visto uscire delle goccie di sangue. Allarmato, andai a controllo medico, e inizialmente mi dissero che poteva essere prostatite, e mi fecero fare un'ecografia dell'addome completo e un spermiogramma.
L'ecografia risultò normale, mentre questi sono i valori dello spermiogramma eseguito a gennaio2008:
esame morfologico del liquido seminale:
quantità 6,0 ml
ph 7,90
colore biancastro
consistenza fluida
coagulo sperma fresco presente
fluidizicazione completa a 30'

esame microscopico:
emazie assenti
leucociti rari
nemaspermi/ml 40000000
nemaspermi totali 240000000
cellule rotonde 8000000

SPERMIOCITOGRAMMA
nemaspermi a morfologia fisiologica 55%
nemaspermi a morfologia patologica 45%
''' con anomalie della testa 26%
''' con anomalie del collo 9%
''' con anomalie della coda 10%
cellule della spermatogensi 3,2%
leucociti 0,80%

ESAME DEL LIQUIDO SEMINALE: Valutazione della fertilità

motilità nemaspermi dopo 1 ora 52%
con movimenti progressivi 42%
con movimenti in situ 10%
con motilità dopo 3 ore 42%
spermatozoi vitali (eosina test) 62%


Mi dissero che lo spermiogramma era nella norma. poi mi dissero che era un'infezione delle basse vie urinarie dovuta al fatto che non bevessi abbastanza acqua, e mi diedero il TAVANIC per 10 giorni... mi dissero di rifare la visita urologica a distanza di un anno.

A maggio 2008 ho iniziato ad avere delle fitte addominali strane, al basso ventre, che prendevano anche i testicoli con dolori acuti. Con l'autopalpazione ho sentito il testicolo sinistro indolenzito al tatto e con una piccola massa interna che mi dava dolore. Allora ho prenotato una visita urologica tramite il medico di base.
Questo è quello che ha scritto l'urologo durante la visita del 24 giugno:
da circa un mese lamenta dolori addominali nei quadranti inferiori con irradiazione all'emiscroto sinistro. da circa una settimana accentuazione dei disturbi. Gennsio'08 infezione basse vie urinarie trattatas con TAVANIC.
ADDOME: piano, trattabile, lievemente dolorabile alla palpazione della fossa iliaca sinistra ed alla regione inguinale sinistra con dolorabilità alla palpazione del tragitto inguinale sinistro, ove si apprezza impulso con la tosse; logge renali libere e non dolorabili;
All'ESAME OBIETTIVO si rileva unicamente un VARICOCELE SIN DI 3 GRADO E DX DI 1 GRADO. TESTICOLI INDENNI E NON DOLENTI. FUNICOLI IN ASSE. DA RIVEDERE CON SPERMIOGRAMMA ED ECOCOLORDOPPLER SCROTALE.

ECOGRAFIA ED ECOCOLORDOPPLER SCROTALE
Entrambi i testicoli sono in sede, normali per forma, contorni, dimensioni ed esenti da lesioni a focolaio in atto.
Regolare l'aspetto ecostrutturale degli epididimi.
Normale lo spessore delle borse scrotali.
Non evidenza di idrocele.
Allo studio con color doppler ed alla manovra di Valsalva, associata a torchio addominale, si registra un discreto reflusso a carico degli elementi venosi scrotali di sinistra, che appaiono modicamente slargati, con quadro complessivo compatibile con varicocele di 2°grado.

Questi sono i valori dello spermiogramma eseguito il 25 giugno'08

esame morfologico del liquido seminale:
quantità 7,0 ml
ph 7,60
colore biancastro
consistenza fluida
coagulo sperma fresco presente
fluidizicazione completa a 30'

esame microscopico:
emazie assenti
leucociti rari
nemaspermi/ml 6000000
nemaspermi totali 42000000
cellule rotonde 2000000

SPERMIOCITOGRAMMA
nemaspermi a morfologia fisiologica 58%
nemaspermi a morfologia patologica 42%
''' con anomalie della testa 20%
''' con anomalie del collo 10%
''' con anomalie della coda 12%
cellule della spermatogensi 4,0%
leucociti 0,50%

ESAME DEL LIQUIDO SEMINALE: Valutazione della fertilità

motilità nemaspermi dopo 1 ora 50%
con movimenti progressivi 30%
con movimenti in situ 20%
con motilità dopo 3 ore 20%
spermatozoi vitali (eosina test) 60%

Oggi ho effettuato una nuova visita urologica, stavolta privata.
Ho spiegato tutta la mia situazione clinica e ho mostrato tutti i risultati degli esami eseguiti. Ho eseguito la visita e questa è la relazione clinica che mi ha rilasciato:

Dati anamnestici: già due concepimenti---saltuarie algie inguinali sin. con pesantezza emiscroto sin.
Obiettività: varicocele sin.---doppler vasi spermatici: varicocele sin. ---- spermiogramma: oligospermia.
Ipotesi diagnostiche: controllo ginecologico partner.
da rivedere tra 3 mesi con SPERMIOGRAMMA
Consigliato sospensorio.

L'urologo mi ha detto di aspettare ad operare in day hospital, perchè potrebbe avere problemi sulla fertilità, e quindi di rifare lo spermiogramma tra un mese e di riprovare ad avere un bimbo con mia moglie prima di intervenire sul varicocele.

Non so cosa fare, sento dolori a tratti nella giornata al basso ventre e fitte al testicolo, ho dolori al tatto del testicolo sinistro, si sente chiaro il varicocele, inoltre da lunedì riprendo a lavorare, e dovrò stare 8 ore al giorno in piedi e fare sforzi (sono un commesso-magazziniere e cassiere in un negozio).
Cosa mi consigliate di fare?
Scusatemi se mi sono dilungato troppo, ma credo che se avete tutti questi dati potete darmi un supporto maggiore, un consiglio.
VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da quanto racconta non si evince la presenza di coliche renali e/o ernia inguinale,per cui,non potendoLa visitare,la possibilità che il varicocele sia sintomatico (cioé con dolore) é reale.Non sottovaluterei la eventuale presenza di patologie a carico del tratto distale della colonna vertebrale (sciatalgie).Quanto alla
fertilità,ricordo con forza che,con una anamnesi positiva di 2 aborti spontanei nei primi tre mesi,é assolutamente necessario che il partner maschile sia indagato anche dal punto di vista genetico.
Le consiglierei,anche se é trascorso solo un anno da quando cercate un bimbo,di contattare un andrologo esperto con competenze specifiche nel campo della fisiopatologia della riproduzione,in quanto ho la sensazione che vi siano delle "incertezze metodologiche" che rischiano,quantomeno,di farLe perdere del tempo prezioso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott.Izzo, la ringrazio per la sua risposta.
Vorrei dei chiarimenti a riguardo: cosa si intende per 'indagato' dal punto di vista genetico?
Quali sono le 'incertezze metodologiche'?
Io non ho mal di schiena o dolori tipo sciatalgie. ho dolori al basso ventre e al testicolo sinistro, pesantezza ai testicoli, gonfiore visibile ed evidente al tatto, si sente chiaro il varicocele.
A mia moglie invece le hanno detto di fare esami del sangue per vedere anticorpi ena ana, ormoni, progestesterone, f13,f14, coagulazione, ecc.
Il mio medico curante, invece, ha ritenuto necessario farmi sottoporre ad un'altra visita urologica con codice verde in ospedale che effettuerò domani pomeriggio.
Il mio medico di base ritiene opportuno farmi visitare con tutti i dati in ospedale, poichè così se c'è da intervenire è l'urologo stesso a decidere per l'intervento (se necessario farlo adesso o meno).
Domani sera, in ogni caso, Le farò sapere cosa mi diranno nella visita urologica.
La ringrazio e le auguro una buona serata.
[#3] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
DOtt.Izzo, mi scusi ancora... cosa ne pensa dei valori dello spermiogramma? A gennaio'08 i valori nemaspermi/ml erano 40.000.000 mentre nell'ultimo di 10giorni fa i nemaspermi/ml erano 6.000.000. L'urologo privato mi ha detto che il valore di riferimento era >20.000.0000/ml e quindi si tratta di oligospermia. Per questo ha detto di aspettare ad intervenire sul varicocele e di riprovare ad avere un bimbo appena il ginecologo di mia moglie da l'ok, poichè con l'intervento al varicocele non può prevedere se i valori dello spermiogramma si abbasseranno o ritorneranno nella media.
Non ci sono cure per l'oligospermia?
Nel caso dovessero intervenire sul varicocele, a suo parere quale intervento è più sicuro per la mia salute e per la fertilità?
cosa dovrei fare? Intanto come le accennavo prima domani ho la visita urologica... spero capisca le mie paure e i miei dubbi a riguardo. La ringrazio ancora, certo in suo sostegno professionale ma anche umano (nel senso morale), ne ho veramente bisogno... GRAZIE.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non precipiti le cose...Aspettiamo l'esito della visita urologica.
Comunque,dal mio osservatorio di andrologo calato da 30 anni nell'universo della fisiopatologia della riproduzione,ritengo ovvio che anche il maschio si sottoponga ad accertamenti genetici in quanto,particolarmente se gli aborti avvengono nei primi tre mesi della gravidanza,va sempre esclusa una alterazione del patrimonio genetico maschile.Non c'é da allarmarsi,ma,in genere,i figli si "fanno in due"...Lo spermiogramma,inoltre,con le sue continue variazioni numeriche,definisce solo la probabilità statistica di una fecondazione,e,nel Vostro caso,vi sono già due gravidanze in un anno...Quindi,...calma e vediamo cosa dice l'urologo di riferimento.
Quanto al varicocele,ha una diffusione pari a quella delle emorroidi,e non mi risulta che tutti i portatori di emorroidi (anch'esse vene come il varicocele) si operino...Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Dott.Izzo, grazie per la sua risposta. Per il varicocele le farò sapere quello che mi dirà l'urologo oggi pomeriggio.
Per altro, che tipi di accertamenti genetici consiglierebbe di fare ad un suo paziente nelle mie stesse condizioni?
Attendo fiducioso sue nuove, e naturalmente la terrò aggiornata su tutto...
Per me i medici sono come gli Angeli e i Santi, ai quali ci rivolgiamo quando abbiamo bisogno di aiuto...
Grazie.
[#6] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott.Izzo, la scrivo per informarla sull'esito della visita urologica effettuata oggi pomeriggio.
Questo è quanto: varicocele sinistro sintomatico III°grado
Si mette in nota per ricovero e intervento.
Nel frattempo Ecografia Renale e Spermiocoltura.
In pratica, dovrò operarmi e mi hanno già messo in lista d'attesa per l'intervento, tra 2-3mesi o più.
Per lo spermiogramma che avevo già effettuato e che dava come nemaspermi/ml 6.000.000 e totali 42.000.000 su quantità 7ml rispetto alla media invece di >20.000.000/ml l'urologo che mi ha visitato dice che non ci sono problemi di fertilità al momento, poichè la motilità nemaspermi è buona (50%) e gli spermatozoi vitali (eosina test) sono al 60%. Mi ha detto di non preoccuparmi sulla quantità, perchè la qualità è quella che conta. Speriamo!
Per la spermiocoltura e l'ecografia renale in varicocele sin.sintomatico mi ha consigliato di recarmi in un centro auxologico.
Speriamo in bene...
La terrò aggiornata su tutto, fiducioso in una sua risposta tanto gradita al riguardo.
Per il momento, non mi resta che ringraziarla ancora e augurarle buon lavoro e una buona serata.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sicuro che deve recarsi in un centro auxologico per la spermicoltura?Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dott.Izzo, così mi è stato detto dall'urologo, in quanto ho riferito degli esami che invece deve fare mia moglie (anticorpi ena, ana, progesterone, fsh, ecc) presso un centro auxologico di Milano.
Così ha consigliato di prendere appuntamento lo stesso giorno per l'ecografia renale x evitare trafile nei poliambulatori ospedalieri, mentre x la spermiocoltura mi ha detto che potevo farla sempre presso il centro lo stesso giorno senza prenotazioni. Questo è quanto mi è stato detto...
L'altra volta, per lo spermiogramma, andai in un laboratorio analisi del ssn... so che anche qui fanno la spermiocoltura, non so che dirle...
Seguo solo i consigli... posso farle un'altra domanda alla quale non mi è stata data risposta dall'urologo che mi ha visitato (in quanto non ho chiesto)?
Che differenza c'è tra spermiogramma e spermiocoltura? E ancora, perchè fare l'ecografia renale?
Non mi è stato dato nulla per i fastidiosi dolori causa varicocele al basso ventre e al testicolo... non sono amante di medicine, ma nel caso avessi dolori più intensi, cosa potrei assumere?
Premetto che da lunedì 7 luglio riprendo a lavorare, sono 7ore al giorno in piedi, come cassiere-addetto alle vendite e magazziniere in un mega-store di giocattoli che per correttezza non faccio il nome... Se avessi dolori durante il lavoro, e comunque finire il turno giornaliero senza dare a vedere di star male, cosa potrei assumere?
E ancora, leggendo vari siti su internet, alcuni utili altri meno e non veritieri (a mio parere), consigliano l'uso del sospensorio.
Potrei trarne benefici essendo contenitivo, oppure, usato in questo periodo, andrebbe a scaldare maggiormente le parti interessate e quindi dare maggior fastidio?
Mi scusi se la assillo di domande, ma so per certo che la sua generosità nel dare la propria disponibilità su questo sito Medicitalia, le darà modo di rispondermi, me lo auguro.
Grazie. Cordiali saluti.