Utente 725XXX
Un mio carissimo amico di 54anni e' affetto da fibrillazione atriale da circa 2 anni,ha fatto diverse visite e oltre a diversi tipi di farmaci che assume regolarmente ha fatto 2 cardioversioni con esito negativo,adesso gli hanno proposto la termoablazione.Vorrei chiedere se e' una tecnica efficace soprattutto dopo tanto tempo di patologia cronica e la sua malattia cosa puo'creargli a lungo termine negli anni visto che ha un' eta' relativamente giovane,in piu' volevo chiedere se l'uso di droghe stimolanti di cui ha fatto uso negli ultimi 3 anni prima dell'insorgenza della patologia possono essere la causa della fibrillazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
la fibrillazione atriale è una aritmia molto frequente nella popolazione giovanile che tende a cronicizzare nel tempo se non adeguatamente trattata.Sostanze "stimolanti" possono essere causa di innesco dell'aritmia in cuori predisposti.I ripetuti tentativi di cardioversione sono risultati inefficaci,sono d'accordo nel tentare l' ablazione.Tale metodica è molto delicata ,presenta anche possibilità di insuccesso,frequentemente si possono avere recidive.
Consiglierei di rivolgersi ad un Centro di eccellenza.
cordialmente