Utente 316XXX
Salve e buonasera a tutti.
Sono una ragazzo di 25 anni. Vorrei raccontarvi l'episodio tachicardico avvenuto oggi.
Dopo un blando pomeriggio di lavoro in campagna torno a casa e mi faccio la doccia, e fin qui tutto bene. Dopo essere uscito dalla doccia mi metto l'accappatoio e mi piego molto velocemente per recuperare un asciugamano cadutomi dalle mani. Alla fine di questo piegamento, in un'istante, il cuore parte a mille con battiti che, secondo me, raggiungevano i 150 al minuto.
Vorrei aggiungere che sono un donatore AVIS e ho fatto l'elettrocardiogramma il 4 gennaio 2014. Le analisi del sangue, così come l'elettrocardiogramma, hanno dato risultati nella norma. Episodi del genere, cioè di tachicardia, all'improvviso mi sono capitati altre 3 volte nella mia vita. In 2 casi ho associato il tutto ai troppi caffè e in 1 allo stress da laurea. In questo periodo sto aspettando che mi chiamino per un lavoro, sarà lo stress accumulato?
Premesso che domani andrò dal dottore, vorrei, gentilmente, dei vostri pareri.

Grazie
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non mi paiono sintomi allarmanti; se tuttavia questi episodi dovessero ripetersi programmi un Holter delle 24 ore.
Stia lontano da caffe',the, cocacola, energy drinks ed ovviamente, dal fumo
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Grazie della risposta dottore, tengo a precisare che ho sbagliato a scrivere. I battiti superavano sicuramente i 150 al minuto.

Grazie
[#3] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Aggiungo anche che durante la tachicardia, mi faceva male la testa.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La cefalea non ha alcun nesso; l'unica cosa da accertare e' che per caso lei non abbia uno scaldabagno posizionato proprio nel bagno, e quindi sospettare una intossicazione da monossido di carbonio, tipica dei luoghi piccoli ed umidi (come quando si fa una doccia)
Per cio' che riguarda la frequenza cardiaca, torno a ripeterle quanto sopra esposto.
Arrivederci
[#5] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Avevo uno scaldabagno, ma elettrico.
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
va bene, meglio cosi'. se dovessero capitare nuove palpitazioni programmi un Holter. arrivederci
[#7] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore, scusi il disturbo.
Sul foglio dell' ECG fatto all'AVIS ci sono scritte le seguenti cose:

P: 104 ms
PQ: 130 ms
QRS: 78 ms
QT: 344 ms
QTc: 400ms
QTr:103%

assi:
P: 0,14mV 79 gradi
QRS: 1,19mV 59 gradi
T: 0,19mV 17 gradi
tipo indifferente

Cosa significa?