Utente 335XXX
Salve,
ho 42 anni e nel dicembre 2013 mi sono sottoposto all'operazione per ovviare al problema del frenulo corto.
A fine gennaio 2014 ho avuto il primo rapporto dopo l'intervento con il risultato che ho provato un dolore lancinante e del sanguinamento. Impossibile proseguire quindi, il rapporto.
Ora,ho anche notato che lungo la linea del frenulo: a) vi è come una sorta da gonfiore dove la pelle del pene si attacca al glande; b) come se tirando tutta la pelle indietro, il glande risultasse ancora attaccato.
Vi chiedo pertanto,illustri Professori, delucidazioni in merito.
Cordiali saluti e ringraziamenti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fausto Ferrini
24% attività
8% attualità
8% socialità
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Salve ,per recuperare dopo un intervento di frenulectomia ci vuole almeno un anno.ma ovviamente si faccia vedere da chi l' ha operata e vedere da cosa dipende se magari c' e stata una cicatrizzazione impropria ed esagerata che le ha provocato delle restrizioni.Sevuole può provare con del "Vea Lipogel" da applicare mattino e sera per tre/sei mesi che essendo vitamina E e " grassi" liofili dopo detersi one con acqua solamente non potranno che farlebene,fatta salva la necessita di una visita da parte di chi la operato che potrà vedere in che consiste il suo problema attuale.
Cordialmente,Fausto Ferrini
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio infinitamente ,Prof.Ferrini.
Il chirurgo che ha eseguito l'operazione è al momento irreperibile ma comincio ,in attesa, il trattamento con quel prodotto che mi ha consigliato Lei.
Volevo anche chiederle se posso continuare ad avere rapporti oppure se mi devo fermare per qualche periodo e se,nella prima ipotesi, devo usare degli accorgimenti particolari.
La ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Fausto Ferrini
24% attività
8% attualità
8% socialità
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Guardi,non la conosco ne' conosco la reale situazione clinica nonostante la sua descrizione;
In linea generale le consiglio di astenersi da qualunque tipo di rapporto per almeno 15 gg; quindi ricominci con gradualità e se ha una partner fissa si comporti come ha fatto sempre,altrimenti con l'uso del condom abbastanza sottile.
Per il resto faccia come già scritto precedentemente.Ribadisco comunque che si faccia vedere da chi l' ha operato o in caso contrario da un Andrologo delle sue parti.
Fausto Ferrini