Utente 963XXX
74 anni, fisico atletico, da tre mesi soffro di problemi al tendine di achille sx. visitato alla ASL dall’ortopedico mi ha refertato: tendinopatia inserzionale (?) su base tendinosica calcaneare dell’achilleo sx con calcificazione p… inserzionali. Lo studio ecografico del retro piede valuta aumento di spessore tendineo con aree lamin.. ipercogene-calcifiche inserzionali (?) , fibrosi tendinea dell’achilleo a livello inserzionale bilaterale. Si consiglia plantare………
Visitato alla Casa Sollievo della Sofferenza dall’ortopedico mi ha refertato: tendinopatia inserzionale dell’achille sx ( haglund ) e mi ha prescritto rx dei due tendini.
La rx referta: grossolana enteropatia calcifica all’inserzione calcaneare della fascia plantare e del tendine achilleo bilateralmente. Calcificazioni vascolari periferiche. Iniziale condizione osteopenica
Dovrei ritornare dall’ortopedico della Casa Sollievo….il 24 aprile !!! nel frattempo la situazione sta peggiorando e non riesco più a camminare se non con difficoltà. Mi occorre una terapia adeguata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore certamente dovrebbe curare questa patologia del tendine di achille.
Si rivolga ad uno specialista ortopedico e ad un Fisiatra, dovrà eseguire terapie idonee sia farmacologiche locali che fisiochinesiterapia mirata e specifica per risolvere questa tendinopatia calcifica dell'achilleo.

Con il plantare non risolve nulla, dovrà quindi mirare a curare la patologia del tendine, la calcificazione del tendine di achille, magari eseguendo delle sedute di onde d'urto e di altri presìdi di fisiochinesiterapia .

Ne parli al suo specialista Ortopedico e Fisiatra. Solo una accurato consulto specialistico e una visione degli accertamenti diagnostici ecografici e di una rmn potranno dare perfettamente ogni dettaglio e predisporre le terapie opportune.

Cordiali saluti