Utente 182XXX
Buongiorno,

al mio fidanzato di recente è stato diagnosticato un varicocele. Due specialisti che lo hanno visitato sostengono che lo stesso sia presente da diversi anni, probabilmente formatosi in età adolescenziale, lui ora ne ha 30.
I rislutati dello spermiogramma sono tutt'altro che postivi.. il numero degli spermatozoi conteggiato è meno di un milione, inoltre gli stessi sono poco motili.
Un andrologo ci ha suggerito che l'intervento potrebbe migliorare la situazione del 30/40%, mentre un altro sostiene che il varicocele non sia la causa dei pochi spermatozoi, pertanto suggerisce di fare una cura con un integratore (FERTIVIR), da sostituire con un altro più forte tra qualche mese.
Non abbiamo ancora provato ad avere figli, ma vorremmo tra qualche mese, subito dopo il matrimonio. Vorrei chiedervi se l'operazione è un tentativo che può comunque essere fatto o, vista la situazione abbastanza critica, non ne vale la pena e, in caso di non gravidanza tentare direttamente la strada della fecondazione assistita.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
la questione è:
la terapia di varicocele viene prescritta in base a:
2 spermiogrammi con tre giorni di astinenza, a 7-30 giorni di distanza l' uno dall' altro,
livelli ematici di testosterone totale, fsh, lh, prolattina, 17-beta-2-estradiolo
ecodoppler scrotale bilaterale.
per quelle concentrazioni spermatiche servono anche: microdelezione Y, cariotiotipo e screening della fibrosi cvistica
Non vedo tali indicazioni nel suo post
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non avendo sotto mano l'esito completo dello spermiogramma del suo compagno, ci è diffficile dire qualcosa di preciso sulle strategie terapeutiche da adottare.

Detto questo sicuramente l'età dichiarata non è esagerata e un intervento correttivo sappiamo che può migliorare anche il numero degli spermatozoi in un liquido seminale.

Se desidera comunque avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.

[#3] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Spermiogramma effettuato il 9/11:
numero nemaspermi/ml : Inferiore a 1 milione
Nemaspermi normalmente conformati 30%
Nemaspermi normalmente conformati 30%
Nemaspermi mobili 10%
Test di Swelling 5% [Rif.oltre 60%]

Spermiogramma effettuato il 20/12:
numero nemaspermi/ml : Inferiore a 1 milione

Nel secondo spermiogramma è migliorata solo la motilità del 10%

Testosterone totale 4.4 ng/mL [1.7-7.8]
FSH 7.8 UI/L [val. Rif. Adulto [1.3-19.3]
LH 4.0 UI/L [val. Rif. Adulto [1.2 - 8.6]
Prolattina 6.9 ng/mL [Val. Rif. Adulto 2.6 - 13.1]

L'ecografia ha riportato:
tsticolo dx 7mm circa e il sx 6mm

I test genetici sono stati effettuati e non hanno riportato irregolarità.

Grazie ad entrambi per la cordiale risposta.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
All'età di 30 anni potrebbe anche starci una strategia chirurgica e poi un eventuale utilizzo di una tecnica di riproduzione assistita ma l'ultima parola ora spetta al vostro andrologo.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Adesso si capisce.
Da scartare l' idea del ferticoso, o cose del genere. Con testicoli di quel volume è possibile che l' intervento abbia un valure più conservativo dello status quo, che non migliorativo. Poi il grado di varicocele non è specificato: è critico saperlo per capire se veramente l' intervento non sia solo esercizio chirurgico.