Utente 247XXX
Buonasera. Qualche mese fa, successivamente al solito controllo di rutine per una insufficienza aortica e mitralica lieve mi viene diagnosticata "la valvola bicuspide". Ho 31 anni, non fumo, mangio in maniera sana e sono in formapeso. Sono un tipo molto ansioso, spesso in passato mi è capitato di soffrire di extrasistoli.
Vorrei capire se il problema della v.bicuspide associato all'insufficienza sia di grave entità. Successivamente al controllo mi è stato detto di poter vivere la mia vita serenamente e che spesso una valvola bicuspide non crea problemi nemmeno in tarda età. Mi è stato riferito di controllarmi 1 volta all'anno.
Volevo capire se ciò che mi è stato riferito è esatto, se posso stare tranquillo oppure c'è qualcosa che io debba evitare...
Un problema simile può causare infarti o morte improvvisa?
sono discretamente preoccupato e vorrei capire concretamente il mio problema (ovemai fosse un problema)

ringrazio anticipatamente
buona serata
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
ho dato uno sguardo alla sua precedente richiesta di consulenza dove riporta i risultati del suo ultimo ecocardiogramma. Dai dati non emerge la presenza concomitante di dilatazione dell'arteria aortica e per l'nsufficienza valvolare relativa si fà menzione di "tracce", non di una vera insufficienza e tantomeno di grado importante. Anche la tricuspide ha un'insufficienza banale. Vede, i problemi possono essere comuni a persone differenti,ma la loro importanza no... Nel suo caso fintanto che i risultati sono quelli ecocardiografici attuali, può stare tranquillo. Occorre chiaramente seguirne l'evoluzione nel tempo e per questo le è stato giustamente consigliato un ecocardio all'anno.
Cordialmente