Utente 336XXX
Salve mi chiamo Alberto e ho 27 anni. Circa 2-3 anni fa ho iniziato a soffrire di orticaria con rari casi di gran caldo e mi veniva molto raramente in palestra quando il caldo era eccessivo o facendo altre attività fisiche comunque sempre molto raramente e visto che mi capitava molto di rado non ci avevo fatto molto caso visto che semplicemente veniva solo un gran calore. Ho un'azienda agricola e coltivo erbe officinali come lavanda, timo, salvia, rose, e 2 anni fa durante l'estate dovevo molto più spesso del solito fermarmi e mettermi all'ombra a causa degli attacchi d'orticaria. La cosa sembrava intensificarsi sono andato dal medico di famiglia che poi dall'allergologo da cui sto andando adesso.
C'è da dire che non sudo quasi per niente (solo ascelle e zona pube/linguine) e ho la pelle della fronte/naso molto secca... una nota: 2 anni fa un giorno molto caldo sono andato a Milano per un concerto già con la paura addosso dell'orticaria. il viaggio in macchina non è stato troppo tranquillo ma tra il distrarmi, l'aria fresca sparata addosso sono riuscito ad arrivare e... dopo 1 po' camminando ho iniziato a sudare "tantissimo" ( probabilmente sudavo normalmente me non ci sono abituato) e le mani mi sono diventate gonfie, le sentivo pulsare ( nota: ho sempre le mani fredde anche in piena estate, a meno che non faccio qualche attività fisica talmente pesante da farmi diventare anche le mani calde) e.... stavo bene, benissimo non stavo così bene da molto tempo, come se mi fossi liberato di un peso. Non ho avuto ne orticaria ne altro per tutto il giorno e anche al concerto benchè ci fosse tanta gente e molto caldo. Dopo pochi mesi le cose sono precipitate fino ad arrivare all'attuale stadio...
Adesso non riesco a fare nessuna attività fisica... quelle rare volte che esco giro con giacca e sotto camicia a maniche corte estiva... qualsiasi ufficio o locale in cui entro in tutto l'anno impiego ore ad abituarmi allo sbalzo di temperatura che mi provoca orticaria.. e a volte proprio non mi abituo... Oggi in un'ufficio per una cosa di 10 minuti... ho impiegato 2 ore e mezza perchè non riuscivo ad uscire dal bagno dove mi rinfresco con acqua fredda per non impazzire dal "dolore"... non so se chiamarlo dolore sia il termine giusto è difficile spiegare. Mi viene l'orticaria se sono in imbarazzo, se rido, se canto, se cammino per più di 5 minuti ( un po' di più se la temperatura e vicino allo zero o sotto ), se ho una discussione, alcune volte mi viene anche mentre dormo ( ricordo che sognavo di fare qualcosa, tipo correre), se ne parlo con qualcuno, se ci penso troppo. Non sono un tipo stressato o cose simili. Ho avuto un piccolo periodo di depressione dovuto alla mancanza di una ragazza ma è passato mesi prima che iniziasse la "versione" cronica.
Fin'ora ho preso:
Kestine
Depsone + Cebion
Deltacortene
altri antistaminici : risultato = zero
allergie = zero
Esami : tutto regolare
Consigli?
Alcuni amici mi hanno consigliato il ricovero a Pavia..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
da quanto riferisce sembra che non sia stata ancora fatta chiarezza sulla diagnosi (orticaria fisica da calore? colinergica? spontanea autoimmune/idiopatica?).
Purtroppo talora l'orticaria (e più frequentemente nelle forme fisiche e colinergiche) può dimostrarsi resistente ai trattamenti farmacologici.
Pertanto appare senz'altro opportuno, per il disagio che questa condizione continua a provocarLe, procedere con la valutazione di allergologi esperti di queste forme più rare e refrattarie.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 336XXX

Iscritto dal 2014
Mi è stato detto solo che è una rara forma di orticaria cronica