Utente 336XXX
Buongiorno,
ringrazio anticipatamente i medici che riusciranno a darmi supporto.
Circa 2 settimane fa mi sono accorto di avere il glande ricoperto da piccoli puntini rossi, leggermente in rilievo.
Mi sono quindi recato dal medico di base che, dopo una visita, mi ha prescritto una pomata (Menaderm) da applicare 2 volte al dì.
Dopo 3 giorni di applicazioni il problema pareva completamente risolto ma io ho continuato la terapia, come suggerito dal medico.
Improvvisamente la situazione è peggiorata: glande ricoperto di chiazzette rosse e ipersensibilità (riesco a malapena a versargli sopra acqua tiepida, ed ho sempre avuto un glande poco sensibile), prepuzio molto rosso e dolorante, abbondanti secrezioni giallastre che nell'arco della notte ricoprono il glande (a volte miste a sangue), forti bruciori all'atto della minzione.
Tre giorni fa mi sono dunque recato nuovamente dal medico il quale, senza visitarmi, mi ha chiesto se soffrissi di diabete (no) e mi ha dunque prescritto 2 compresse di Itraconazolo 2 volte al dì, 1 compressa di Levofloxacina (1 volta al dì) e mi ha suggerito di proseguire con la Menaderm.
Oggi è il terzo giorno di cura ma non noto alcun miglioramento, se non una leggera diminuzione del dolore nell'atto del lavaggio, tanto che sono riuscito a pulire la zona con detergente Saugella.
Il mio medico è al corrente della mia omosessualità ma, non avendo avuto rapporti "a rischio" nè tantomeno penetrazioni anali, ha escluso che la causa risieda in quello.

Ringrazio nuovamente coloro che riusciranno a tranquillizzarmi un pochino o, quantomeno, a confermarmi che 3 giorni sono pochi per vedere almeno un accenno di guarigione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

In un caso di Balanopostite (veda pure le info generali in www.balanopostite.it ) non è possibile dare farmaci SENZA visitare un paziente (così come vale per tutto).

Le raccomando di riferirsi quando potrà e senza altre terapie ad uno specialista venereologo per la DIAGNOSI precisa e la terapia specifica che varia in base al caso.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 336XXX

Iscritto dal 2014
Grazie davvero per l'intervento.
Oggi pomeriggio mi recherò dal medico e mi farò fare l'impegnativa per una visita da uno specialista venereologo ed eventualmente anche per dei tamponi.
Mi è addirittura difficile lavare regolarmente il glande, da quanto dolore provo.
Posso cercare un po' di sollievo con un'applicazione di pomata Luan?
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Come va a distanza di tempo? Risolto?
[#4] dopo  
Utente 336XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,
è tutto risolto fortunatamente... è stato un percorso non facile e pieno di esami: tamponi glande, tamponi uretrali, urinocoltura, esami hiv, epatiti, gonorrea, sifilide, clamidia, herpes... tutti risultati negativi.

Ho l'ultima visita di controllo lunedì prossimo presso l'Osp. San Martino di Genova (che mi ha seguito in questo percorso) presso la divisione di Dermatologia Sociale.