Utente 336XXX
Allergica da più di 15 anni a ulivo e Graminacee. Fatto vaccino negli anni 90. Quest'anno la mia asma allergica peggiora e, inspiegabilmente si presenta in periodi diversi da quelli tipici stagionali di fioritura del polline.
Ecco i risultati del Rast che vorrei poter interpretare. Valori maggiori di 0.10 indicano presenza di sensibilizzazione
S-Acari: 48.00
Cane: 0.39
Artemisia: 3.13
Logliarello. 1.35
Ulivo: 46.60
Albume:0.10
Latte: 0.37
Soia: 0.53
Sedano. 9.77
Pesca: 9.54
Arachidi: 2.92
Nocciole: 48.60
rBet v 1: 100.00
rAra h 8 PR-10: 21.00

Ho qualcos'altro di lievissimo che non ho messo.
ringrazio già da adesso per il cortese riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la sensibilizzazione agli acari, all'artemisia, alla betulla (che il test dimostra), è in grado di giustificare l'estensione della malattia allergica al di fuori del periodo primaverile.
La chiara positività verso numerosi allergeni anche alimentari necessita di una valutazione allergologica diretta.
Saluti,