Utente 332XXX
Buonasera, sono la madre dell'utente iscritto cioe' mio figlio, vi scrivo per avere dei pareri riguardanti le paure di mio figlio di 22 anni, sano, molto ansioso, che si soffermano molto spesso sul cuore, ecco l'ultima risposta che ci ha dato un cardiologo online riguardo a delle patologie cardiache:"La morte improvvisa è un evento praticamente istantaneo, perciò inaspettato, ma non colpisce mai soggetti assolutamente sani bensì coloro che hanno già una problematica che, per il 90% dei casi è cardiaca, sebbene ci siano anche morti improvvise dovute ad altre cause. Solitamente la causa del decesso è una aritmia cardica, in genere una fibrillazione ventricolare, ma in ogni caso il problema di base è sempre una patolgia di cuore: principalmente l'ischemia cardiaca (vedi infarto miocardico) anche se insorto da pochi minuti, oppure una malattia genetica del muscolo cardiaco o del sistema elettrico del cuore. Chi ha cuore sano non deve preoccuparsi"
Possiamo stare tranquilli?
In famiglia mio padre e' morto nel 96 causa infarto, cosi' come il marito di mia sorella, mia madre e' cardiopatica e affetta da demenza senile.
Aspetto risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Purtroppo non è vero che non colpisca MAI soggetti con cuore sano.
Puo colpire cuori sani in corso di alcuni tipi di terapie, oppure cuori sani transitoriamente ammalati ( miocarditi), puo colpire cuori perfettamente sani in corso di squilibri elettrolitici.
La realta è questa. Non sempre infatti all esame autoptico si riscontrano patologie congenite .
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta dottor Cecchini, la cosa che non mi e' chiara e' questa, se nessuno in famiglia ha mai sofferto di questa patologia, dovrebbe essere a bassissimo rischio giusto? Mio figlio ha fatto nel 2012 Test da sforzo, Ecocardiogramma,Elettrocardiogramma tutti nella norma, a volte mi dice che si sente come un fastidio nel petto come se sentisse dei battiti marcati che gli tolgono il respiro, sono pericolose? Aspetto risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, non capisco perche suo figlio maggiorenne non possa scrivere direttamente, ma debba ricorrere, a 23 anni, alla mamma.
Dettto questo è ovvio che avendo eseguito piu esami di un astronauta della Nasa ed essendo questi risultati come lei dice negativi egli sia a bassissimo rischio.
Ma bassissimo non è zero, come per tutti noi esseri umani
Con questo la daluto
[#4] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Salve sono il figlio, altri cardiologi di questo sito mi hanno detto di stare tranquillo, essendo come ho gia' detto di mia natura ansiosa vorrei cercare delle risposte ai miei quesiti, Uno mi dice una cosa, un altro mi dice un altra cosa, non so piu' a chi credere, i cardiologi della mia citta' mi avevano rassicurato, gli esami del sangue che avevo fatto erano tutti nella norma, allora devo dedurre che ci sia qualcosa che non quadra, nello specifico negli esami che avevo fatto l'ultima volta, sono andati a vedere pure gli enzimi e cose varie, tutti nella norma, o sono io che mi faccio prendere dall'ansia e penso sempre a cose brutte, cosi' facendo mi sto rovinando la mia vita da giovane, cosa che non dovrei fare assolutamente,ogni cosa che mi sento mi fa salire l'ansia all'improvviso dottore, in generale non ho mai sofferto di aritmie e tachicardie degne di nota, solo quando vado a correre devo fermarmi per riprendere fiato,mia madre intendeva dire che anche nei suoi genitori, parenti e via dicendo, non si erano manifestati casi di AC e sincopi improvvise, cio' vuol dire che non erano affetti da quelle patologie, Mio nonno aveva subito un intervento a cuore aperto arrivato all'eta' di 91 anni e' morto di una leucemia fulminante, mia nonna e' cardiopatica, mio padre prende le pastiglie per la pressione ed e' iperteso, va ogni anno ha fare delle visite per il cuore,Test da sforzo, tutto normale ogni volta, a parte da piccolo , non ho mai sofferto di colesterolo alto,mai episodi di sincopi. aspetto risposta.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non capisco più' se parlo con la madre o con il figlio, ma probabilmente sto scrivendo al paziente.
Lei ha una familiaria' per cardiopatia (nonno operato di cuore anche se deceduto fortunatamente a 91 anni), padre iperteso.
Quello che volevo dire e' che nessun cardiologo onesto le potrà' contestare il fatto che una persona su 1000 viventi nei paesi occidentali possa morire di morte improvvisa.
E' più' probabile (e per me auspicabile) che capiti a me piuttosto che a lei, ma il nostro rischio e' questo, che lo si voglia o non lo si voglia.
Arrivederci