Utente 971XXX
Salve,

vorrei esporre un problema che mi imbarazza parecchio. Sono fidanzato e con la mia ragazza abbiamo fatto sempre petting e durante queste fasi, la mia erezione è sempre stata normale fino all'eiaculazione.
Abbiamo deciso, in considerazione dei tempi maturi, di avere il nostro primo rapporto sessuale. Il mio pene era normalmente eretto ma nel momento in cui ho inserito il profilattico, li ho perso un pò di tempo, ho avuto un calo di erezione e non sono risucito più ad arrivare al solito livello.Ho avuto comunque il rapporto ma non ho eiaculato e non appena ho tolto il profilattico avevo tutta l'asta del pene di un colore più scuro e la base del colore naturale della pelle. Ho pensato che il profilattico forse stretto.
Oggi abbiamo riprovato con un altro profilattico, durante la fase dei preliminari, quindi, baci,carezze,palpatine ho raggiunto l'erezione, ho inserito stavolta il profilattico in tempi brevi e non ho perso l'erezione. Durante la fase di penetrazione, abbiamoa vuto difficoltà, in quanto lei era in una posizione non comodo ed io non riuscivo a penetrare. Questo ha fatto si che perdessi l'erezione e non ho avuto più modo di riottenerla. abbiamo riprovato ma nulla.
Sono stato operato nel 2001 di varicocele.
Da cosa può dipendere questo calo di erezione considerato che prima di questi due rapporti sessuali non ho mai avuto problemi?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una o più defaillances con una donna "nuova" ,perdipuù con un rapporto complicato con il profilattico,vanno considerati "fisiologici" a tutte le età.La precedente operazione di varicocelectomia non ha influenza,per cui La invito a non accanirsi nel cercare la penetrazione e dare molto spazio ai preliminari…evitando di indossare il profilattico…Potrebbe essere questa una buona occasione per consultare un andrologo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alle indicazioni del dr Izzzo, nella risposta

La prima volta maschile e femminile, è sempre un' esperienza carica d' ansia e di aspettative, forse eccessive, anche per il carico simbolico, che questa porta con sè .

Le allego qualche lettura

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1336/Verginita-parte-seco
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1313/Verginita-la-fatidic

Le allego anche un canale salute ed altre letture sulla problematica erettiva, ma con una corretta diagnosi clinica dovrebbe già tranquillizzarsi.
La sessualità non dovrebbe essere vissuta come un compito in classe, ma seguire il desiderio e l' empatia sessuale.

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html