Utente 336XXX
salve, sono un uomo di 37 anni sposato e con un figlio. Sono abbastanza sportivo e non ho problemi fisici. Ho appena effettuato uno spermiogramma (per motivi di fertilità in quanto vorremmo il secondo) con un risultato giudicato nella norma.
Avrei alcune domande da porre, alle quali non ho trovato ad oggi soddisfacente risposta, anche per un evidente problema nell'esprimere i miei dubbi:

1. da quando pratico sesso ho avuto qualche problema di eiaculazione "precoce". All'inizio era certamente questo il problema in quanto bastava che pochissimo per provocarla mentre con il tempo la "velocità" si limitava ai primi rapporti con la stessa ragazza.. nei quali però riuscivo, effettuando delle pause nel movimento (purtroppo deleterie per il partner) a prolungare. Anche l'uso di preservativi ritardanti non ha aiutato. Adesso il problema persiste e l'unico modo che ho per ritardare un po' di più è effettuare una masturbazione alcune ore prima del previsto rapporto.
Purtroppo non ho mai effettuato visite andrologiche/urologiche, anche se ora con difficoltà sono alla ricerca di un andrologo di fiducia.
Pensavo che il problema fosse in parte dovuto ad un frenulo corto (in quanto il frenulo è effettivamente abbastanza corto da far piegare il pene un poco a sinistra in massima erezione... ma davvero poco quindi da quello che ho letto in giro il problema non dovrebbe essere quello.

2. un altro problema (che io ingenuamente attribuisco alla chimica del mio corpo) è che non sono praticamente mai riuscito ad effettuare più rapporti (mi è capitato forse due volte in tutta la vita). Ho dei tempi di recupero (non ricordo il termine tecnico) tra un rapporto e l'altro molto lunghi e nonostante la voglia di ricominciare.. non riesco a farlo.

3. vorrei sapere come poter trovare un andrologo di fiducia e se questo è il professionista che mi serve o se devo rivolgermi ad un urologo.

ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si metta lei nella disperata prospettiva di fare una diagnosi; frenulo corto, tempi di recupero lunghi ed altro devono ora essere discussi con un esperto andrologo o con un urologo con chiare competenze andrologiche.

Senza perdere altro tempo prezioso ora senta il suo medico di famiglia e poi, a ruota, lo specialista che lui le indicherà.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

deve cercare un professionista qualificato a risolvere il suo problema sia esso andrologo o urologo. Riuscire ad avere più rapporti nello stesso contesto dipende da vari fattori quali l'età, la libido, ecc. e comunque la cosa importante è essere appagato e appagare la partner NEL RAPPORTO sessuale e quindi è essenziale riuscire a controllare il proprio corpo. Quindi si confronti con lo specialista che valuterà quale terapia sia più indicata per la sua problematica.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.