Utente 466XXX
Ciao a tutti. Come da titolo mi permetto di chiedere informazioni in merito. Ho 42 anni e da circa 3 mesi prendo mezza compressa da 5mg di Lobivon per ipertensione. Dopo qualche giorno ho notato la riduzione della frequenza cardiaca e qualche giramento di testa. Il medico curante mi disse che i giramenti, che ora sono spariti, erano dovuti all'adattamento del farmaco. Ad oggi la pressione è stabile su 135/80.
Però ad oggi mi trovo ad avere due problemi o per lo meno io li reputo 2 problemi.
Il primo è che a riposo mi capita di contare anche 56 battiti al minuto e per riposo intendo dopo 2/3 ore fermo seduto oppure appena sveglio. L'altro problema è che se faccio movimento che sia piacevole come un rapporto sessuale o meno piacevole come la cyclette o il tapiroulant, noto che il cuore, nonostante la frequenza non sia eccessiva è molto presente con battiti forti e la mia senzazione è come se il cuore volesse andare piu forte ma viene frenato generando questi battiti che io percepisco come molto forti. Inoltre anche a riposo i battiti del cuore sono sempre presenti come adesso che sono davanti al computer se smetto di scrivere e ci faccio attenzione, riesco a contare i battiti perche li sento risuonare nel petto.
Detto questo vorrei capire se è un problema oppure non mi devo preoccupare di sentire il cuore sempre presente con questi battiti a mio avviso forti.
Aggiungo che ultimamente ho fatto un ECG che a dire del medico è risultato normale, ma sul foglio del tracciato vi era scritto: BLOCCO DI BRANCA DESTRO INCOMPLETO e DILATAZIONE ATRIO SINISTRO.
Attendo il Vostro parere.
Intanto Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei riporta sono tipici del beta bloccante che in effetti "tiene a freno" la frequenza cardiaca.
Per cio che concerne la dicitura dell' ECG (sicuramente formulata dal computer) io consiglio sempre di attenersi alla lettura ed interpretazione del cardiologo che lo referta.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore per la risposta.
Quindi avvertire sempre l'attività cardiaca con questi battiti a mio dire "forti" non preclude l'attività aerobica che porterà ad un evitabile sforzo?? Attività che devo iniziare per abbassare il peso e per curare l'artrite ad un ginocchio. Capiamoci meglio: non mi deve preocupare il perenne risuonare dei battiti nel petto??
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No, si tranquillizzi.
La sensazione che lei riferisce e' legata al fatto che riducendosi la frequenza il suo cuore ha un allungamento del tempo di diastole (si riempie piu' di sangue" e di conseguenza la sistole pompa piu' sangue.
E' una questione di banale "idraulica".
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille.
Non le nego che ero un po' preoccupato in quanto non ho mai avuto questa senzazione del cuore sempre presente.
La ringrazio molto.