Utente 230XXX
Salve,
ho 35 anni e sono affetto da almeno 10 anni da una grave produzione di lipomi sottocutanei. Questa malattia è ereditata da parte di madre. Ne ho asportati chirurgicamente almeno 20, con forma incapsulata e ramificata, in due casi recidivante. Dalla biopsia, le masse risultano benigne. la produzione continua sparsa in quasi tutte le aree del corpo, prevalente addome, braccia zona lombare e ultimamente gambe. Queste ultime formazioni sono ravvicinate e raggruppate, con forma molto schiacciata e consistenza medio molle. Da un consulto medico, per l'ennesima volta mi è stata proposta la classica rimozione chirurgica a partire dalle gambe, in quanto zona definita più complessa da trattare proprio per la posizione e per la formazione della massa.
La mia domanda è se la tecnica della radioablazione possa essere utlizzata al posto della classica asportazione, o se esistano tecniche alternative.

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Iuliani
20% attività
4% attualità
0% socialità
ASIAGO (VI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il miglior trattamento è certamente chirurgico tradizionale. Nel suo caso va effettuato solo per le lesioni sintomaticha e di maggior diametro.
cordiali saluti