Utente 450XXX
Gentili Dottori,
cercherò di riassumervi in breve il mio caso sperando che qualcuno di voi mi dia qualche consiglio per venir fuori da una situazione alquanto complicata. Sono un ragazzo di 28 anni, operato di varicocele nel 2001 con legatura alta. Dopo l'intervento non ho avuto i miglioramenti tanto attesi per quanto riguarda la mia oligozoospermia con valori rimasti sempre compresi tra i 14 e i 15 milioni/ml. Nei mesi successivi (periodo 2002-2003)l'urologo con il quale ero in cura decise perciò di effettuare qualche stimolazione e mi fece fare dapprima una terapia di con MENOGON (miglioramento del numero 22 milioni/ml ma non della motilità); poi dopo quattro mesi di riposo mi prescrisse una cura con nolvadex x due mesi( miglioramento sia del numero 28 milioni/mil che della motilià); dopo 6 mesi ho effettuato un nuovo spermiogramma senza terapia (ritorno a 14 milioni/ml); nuova cura per due mesi con ANDRIOL 1 cp x 2 volte al dì (miglioramento 36 milioni/mil). A questo punto l'urologo mi disse di effettuare uno spermiogramma di controllo almeno una volta l'anno per tenere sotto controllo la situazione e che potevo stare tranquillo perchè al momento di dover concepire non ci sarebbero stati problemi visto che il mio spermiogramma rispondeva bene ai trattamenti farmacologici.
A febbraio 2007 siccome mi trovavo a Pisa decisi di andare a fare una visita andrologica di controllo all'Ospedale di Pisa e qui l'andrologo mi disse che secondo lui avevi dinuovo un varicocele di 2-3 grado che mi consigliò di risolvere con la scleroembolizzazione. Mi mandò da un suo collega che dopo ecocolordoppler confermò la sua diagnosi e mi propose di effettuare lui insieme ad un suo collega l'intervento di scleroembolizzazione al costo di 2500 euro. La cosa mi insospettì e non poco, per cui ritornato a Cosenza feci altre tre visite con tre urologi diversi che mi dissero tutti la stessa cosa e cioè che era presente solo un reflusso modestissimo riferito ad un varicocele subclinico di 1 grado che non poteva essere la causa della mia oligozoospermia e quindi mi sconsigliarono tutti e tre l'intervento.
L'ultimo dei tre per approfondire la cosa mi fece fare degli esami ormonali dai quali è risultato un valore sotto la norma di testosterone libero con tutti gli altri valori (TEST. TOT. - PRL -FSH LH) nei parametri e mi disse che la causa della mia oligozoospermia era questa. Mi ha prescritto così una cura con STRIANT 30 mg 1 cp mattina e 1 cp sera x 75 giorni. Mercoledì scorso ho terminato la cura e allo spermiogramma è risultata AZOOSPERMIA. Oggi ho ripetuto l'esame in un altro laboratorio che ha confermato il dato.
Ora vorrei chiedrVi se dall'alto della Vostra esperienza pensate che questa inibizione della spermatogenesi sia reversibile come mi è stato assicurato dall'urologo e se è così quanto dovrò attendere perchè i valori ritornino almeno pari a quelli di partenza? E poi come mai la cura effettuata nel 2002 con ANDRIOL aveva portato benefici pur trattandosi sempre di testostrone? E' vero che un varicocele subclinico non va operato?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,tutto ciò che ci racconta può essere plausibile.Ciò non esclude che,a naso,ritengo che sia opportuno far riferimento ad un andrologo esperto con competenze specifiche in fisiopatologia della riproduzione.A mio avviso,ritengo quasi mai attendibili i valori del testosterone libero che,come riferisce,ha dato luogo alla terapia con testosterone che,spesso,può dar luogo ad un blocco della spermatogenesi,con fibrosi tubulare,a volte non reversibile.Vista la giovane età,si conceda una pausa terapeutica di 3 mesi (più o meno quanto dura un ciclo spermatogenetico),e ci aggiorni,se ritiene,a settembre con un nuovo spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Gent.ssimo Dr. Izzo nel ringraziarla per aver esaminato il mio caso volevo comunque che mi precisasse solo una cosa e cioè se con il termine "blocco della spermatogenesi,con fibrosi tubulare, a volte non reversibile" voleva intendere come ho interpretato io che si tratta solo di una eventualità da non escludere ma comunque abbastanza remota o qualcosa di più? Sul foglietto del farmaco in effetti si parla di inibizione reversibile in caso di sovradosaggio. Prima mi sono comunque dimenticato di precisare che dopo 15 gg di cura con STRIANT il valore di LH era sceso di gran lunga sotto la norma e quello di FSH era al limite minimo ma l'urologo mi disse di non preoccuparmi che era normale. Ieri comunque insieme allo spermiogramma ho effettuato anche il profilo ormonale completo e in settimana avrò i risultati.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non serve ripetere i dosaggi in maniera ossessiva.Attenda che trascorra perlomeno un ciclo spermatogenetico ed aggiorniamo il quadro seminale (non ormonale).Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

lo Striant, usato per alcuni mesi può determinare un blocco della produzione ipofisaria di gonadotropine LH e FSH. In assenza di FSH il tessuto testicolare non può essere stimolato e produrre spermatozoi, da qui la azoospermia.
La sua situazione non è molto frequente ma è possibile !
Come le ha già risposto il Dottor Izzo, sospenda lo Striant e qualsiasi altra terapia ormonale per alcuni mesi e, diciamo dopo almeno 3-4 mesi, ripeta esame del liquido seminale, FSH, LH, Testosterone Totale e Testosterone Libero,
Con tali dati consulti il suo specialista o ci tenga informati
cari saluti.
[#5] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Ho ritirato stamane gli esami ormonali effettuati dopo 10 giorni dalla sospensione di STRIANT 30 mg:

FSH 6.2 mIU/ml (1.4 - 18.1)

LH 9.9 mIU/ml (1.5 - 9.3)

PRL 12.18 mIU/ml (2.1 - 17.7)

17 ESTRADIOLO 73.4 ng/ml (0 - 52)

PRGESTERONE 0.9 ng/ml (0.28 - 1.22)

TESTOSTERONE 332.8 ng/dl (241 - 827)


Da premettere che quando ero in terapia con STRIANT 30 mg da 15 gg i valori erano questi:

FSH 2.1 mUI/ml (1.7 - 12.0)

LH 0.6 mUI/ml (1.1 - 7.0)

PRL 22.7 mUI/ml (3.0 - 25)

TESTOST 7.60 mUI/ml (3.0 - 10.6)


A quanto pare i valori di FSH e LH sono tornati nella norma dopo la sospensione della terapia. Posso secondo Voi prendere ciò come un segnale incoraggiante per una ripresa della spermatogenesi in modo da ritornare quantomeno ai valori di partenza del liquido seminale?

In ultimo vorrei chiederVi se avete da segnalarmi qualche vostro bravo collega andrologo che potesse seguirmi qua in Calabria.

[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non é riuscito ad evitare di ripetere i dosaggi ormonali...succede quasi sempre così,non si preoccupi...I dosaggi ormonali non esprimono il valore qualitativo (biologico),ma unicamente quantitativo (numerico),che,comunque,é normale sia in senso assoluto che relativo (circa i rapporti tra i vari ormoni).
Trascorra un'estate serena e successivamente consulti il sito della Società Italiana di Andrologia (www.andrologiaitaliana.it) ove potrà trovare lo specialista desiderato.Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

valido andrologo-endocrinologo che visita anche a Catanzaro è il Dottor Antonio Aversa( 335.6642900 antonio.aversa1@fastwebnet.it)
Cari saluti
[#8] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Dottori,

ritorno a scrivere su questo forum per aggiornarvi della mia situazione. Come mi era stato da voi consigliato ho ripetuto lo spermiogramma a distanza di circa 3 mesi dalla sopensione di STRIANT 30 mg che mi aveva causato AZOOSPERMIA.
L'esito del nuovo esame è stato il seguente:

PARAMETRI MACROSCOPICI
VALORI NORMALI
VOLUME 3 ml (1,5 - 6 ml)
ASPETTO opalescente (opalescente)
COLORE acquoso (grigio perla)
FLUIDIF. irregolare (regolare)
VISCOSITA' irregolare (regolare)
COAGULI assenti (assenti)

PARAMETRI CHIMICI
PH 7,3 (7,2 - 7,8)

PARAMETRI MICROSCOPICI
NUMERO NEMASPERMI 2,5 mil/ml (20 - 200)

MOTILITA' 2 ORE VALORI NORMALI(GRADO 3+2)
GRADO 3 (rap-progr-rett) 0% > 50%
GRADO 2 (lenta-progr-non rett) 8%
GRADO 1 (lenta-assenza progr) 30%
GRADO 0 (assente) 62%

VITALITA' 2 ORE
NEMASPERMI VIVENTI 75%
NEMASPERMI MORTI 25%

MORFOLOGIA
ANOMALIE TESTA 35%
ANOMALIE PLACCA 25%
ANOMALIE FLAGELLO 12%
FORME IDEALI 28% V.N. > 30%

CELLULE ROTONDE
CONC. TOTALE 2 MILIONI

DA SEGNALARE CELLULE EPITELIALI DA SFALDAMENTO

COMMENTI:
SEVERA OLIGOZOOSPERMIA CON LIEVE TERATOZOOSPERMIA

Vorrei aggiungere che sotto consiglio del mio medico curante ho effettuato lo spermiogramma nel laboratorio del Centro Sanitario dell' Universita' della Calabria. Onestamente ho qualche perplessità circa l'affidabilità dello stesso per questo vorrei sapere da Voi se leggendo i risultati avete per caso notato qualche incongruenza tra i dati.
Inoltre vorrei chiedervi cosa pensate della seguente terapia che mi è stata prospettata tempo fa da un andrologo del mio paese ma che non ho mai fatto e che a suo dire ha spesso dato ottimi risultati in caso di varicocele subclinico accompagnato da oligoastenoteratospermia:
L-CARNITINA (2g/die) + ACETIL-L-CARNITNA (1g/die) + 1 supposta da 30 mg di CINNOXICAM ogni 4 giorni per 3 mesi.



[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sullo spermiogramma vedo che la spermatogenesi é in ripresa ma,considerati i fieri dubbi che gravano su tutto il quadro clinico,sottilineo la necessità di consultare un esperto andrologo dal vivo.Sulla terapia che riferisce,non trovo possibile valutare il razionale della stessa.Cordialità.
[#10] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Dottori,

ritorno a scrivere su questo forum per aggiornarvi della mia situazione.
Stamane ho ritirato l'esito del nuovo spermiogramma effettuato a distanza di 3 mesi e mezzo dall'ultimo, dopo una cura con L-CARNITINA (2g/die) + ACETIL-L-CARNITNA (1g/die) + 1 supposta da 30 mg di CINNOXICAM ogni 4 giorni per il suddetto periodo.
Di seguito riporto i risultati dello spermiogramma:


PARAMETRI MACROSCOPICI
VALORI NORMALI
VOLUME 2 ml (1,5 - 6 ml)
ASPETTO opalescente (opalescente)
COLORE acquoso (grigio perla)
FLUIDIF. regolare (regolare)
VISCOSITA' regolare (regolare)
COAGULI assenti (assenti)

PARAMETRI CHIMICI
PH 7,4 (7,2 - 7,8)

PARAMETRI MICROSCOPICI
NUMERO NEMASPERMI 8 mil/ml (20 - 200)

MOTILITA' 2 ORE VALORI NORMALI(GRADO 3+2)
GRADO 3 (rap-progr-rett) 2% > 50%
GRADO 2 (lenta-progr-non rett) 12%
GRADO 1 (lenta-assenza progr) 26%
GRADO 0 (assente) 60%

VITALITA' 2 ORE
NEMASPERMI VIVENTI 70%
NEMASPERMI MORTI 30%

MORFOLOGIA
ANOMALIE TESTA 35%
ANOMALIE PLACCA 15%
ANOMALIE FLAGELLO 20%
FORME IDEALI 30% V.N. > 30%

CELLULE ROTONDE
CONC. TOTALE 1 MILIONI


COMMENTI:
SEVERA OLIGOZOOSPERMIA CON TERATOZOOSPERMIA

Come potrete notare il quadro è migliorato, anche se ci sarebbe da capire se questo miglioramento è dovuto alla cura con gli integratori (il che mi farebbe ben sperare per il futuro) o semplicemente al fatto che il mio organismo si è completamente disintossicato dalla cura con STRIANT 30 mg che mi aveva causato blocco della spermatogenesi.
Gradirei un vostro parere sull'argomento.
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non ci dice nulla circa la visita andrologica che Le abbiamo consigliato... Cordialita'
[#12] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
A dire la verità negli ultimi mesi non ho avuto modo di consultare altri andrologi, anche perchè quelli che mi hanno visitato precedentemente nella mia città (Cosenza)mi hanno detto tutti e tre le stessa cosa e cioè che al doppler risultava un reflusso modestissimo riferito ad un varicocele di 1 grado che non poteva essere la causa della mia oligozoospermia e quindi mi sconsigliarono tutti e tre l'intervento che invece mi era stato consigliato a Pisa con metodica della scleroembolizzazione al costo di 2500 euro.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un varicocele di I grado non è di interesse chirurgico e non causa alterazioni della spermatogenesi.
Sono quel desso che con alcuni colleghi ha messo a puno la tal terapia, pubblicata nel 2004 su J.Androl. e le posso assicurare che questa funziona male su spermiogrammi con meno di 5 milioni di spermatozoi per ml.
Pertanto eviti interventi e segua quanto detto il collega izzo, che la sua azoospermia forse migliorerà più con la sospensione di varie terapie ed una volta ben inquadrato il problema.
[#14] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
***
[#15] dopo  
Utente 450XXX

Iscritto dal 2007
Ritorno a scrivere su questo forum perche da Agosto sono sposato e con mia moglie abbiamo iniziato da subito a cercare una gravidanza senza alcun risulto.
Mi sono rivolto ad un noto Prof. di Napoli (di cui evito di fare il nome) il quale dopo lo spermiogramma che ha evidenziato una severa oligozoospermia (10 milioni di spermatozoi) e una bassa motilità (30% totale) e dopo ecodoppler che ha evidenziato un varicocele recidivo di I grado mi ha consigliato la correzione chirurgica in Clinica Privata a pagamento.
Il nostro dilemma adesso è cercare di capire se è il caso di investire questi soldi iniziando da subito delle tecniche di fecondazione assistita oppure fare l'intervento e sperare in un migliormento del liquido seminale tale da avere una gravidanza naurale.
Inoltre la domanda che vorrei porvi è se secondo Voi un varicocele recidivo di I grado può causare una così marcata oligozoospermia e quali prospettive di miglioramento posso aspettarmi eseguendo l'intervento e se potrà esserci invece un peggioramento progressivo non operandomi.
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

sul problema varicocele, se desidera avere più informazioni su questo particolare ma complesso tema andrologico le consiglio di consultare alcuni articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752.

Poi si ricordi che l'infertilità di una coppia è un problema molto più complesso di un esame del liquido seminale non perfetto.

Se desidera qui avere ancora informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggersi anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.
[#17] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ricordo che,per definire una coppia infertile (o sub fertile),é necessario che la stessa cerchi un figlio perlomeno da 1 anno.E' necessario,poi,ottimizzare il quadro ginecologico ed eseguire i passi giusti per quello andrologico.Ritengo che una recidiva di primo grado di una varicocelectomia non sia,perlomeno in prima istanza,da prendere in considerazione.Ugualmente,non sceglierei,al momento,la strada della fecondazione assistita.Non fatevi prendere dal panico e dall'ansia e segua i consigli dell'andrologo che si é mostrato più convincente (e più prudente...).Cordialità.
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il I grado di varicocele non si opera. Scusi la franxchezza: anche io opero in clinica privata, ma evito di fare certe sciocchezze, mi passi il termine.