Utente 234XXX
Gentili Dottori,Amici Utenti,
sono un frequentatore del sito, ho più volte richiesto dei consulti medici e ho avuto spesso risposte chiare.
Anche oggi ho un quesito che mi preme particolarmente.
Qualche medico, che mi ha già risposto, magari ripercorrendo la mia richiesta mi riconoscerà.
Sono il paziente obeso che per più di un lungo anno ha aspettato un intervento per un'Ernia Ombelicale, che arrivato 2 volte avanti la sala operatoria, è stato "costretto" a tornare indietro.
Alla fine l'intervento è stato realizzato in quanto è divenuto urgente: l'Ernia si è incarcerata/strozzata, e quindi circa a Natale l'intervento è stato eseguito.
Ora però ho un quesito, relativamente urgente, che rivolgo ai sigg.ri Medici.
Dopo meno di due mesi può diventare " un'Ernia recidivante" cioè che si ripresenta? Oppure bisogna pensare a qualcosa andata male nell'intervento?.
Non ne ho ancora la certezza, non ho visto il/un medico, ma forse mi trovo in questa situazione, vedendo intorno all'ombelico, (facendo certi movimenti), il gonfiore che vedevo pre-intervento.
Gradirei un parere.
p.s.
Ovviamente capisco che do pochi elementi per una puntuale valutazione, ma non saprei che altro dire, ma sono ovviamente disponibile a rispondere a domande.
Grazie, cordiali saluti.
Alfredo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Può' essere.Va visitato.Prego.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Favara,
Lei mi ha già risposto in passato ad altri quesiti.
Ora la ringrazio per la Sua risposta, ma Le chiedo uno sforzo in più, se Lo ritiene, la Sua risposta "Può essere", va riferita alla eventuale recidiva (dopo soli 50 giorni dall'intervento??), oppure si riferiva a qualcosa andata male nell'intervento??.
Grazie.
Alfredo.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
A entrambi.
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore per le risposte, telegrafiche ma efficaci.
Cordiali saluti.
Alfredo.
[#5] dopo  
Dr. Michele Iuliani
20% attività
4% attualità
0% socialità
ASIAGO (VI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Il trattamento di un ernia ombelicale in paziente obeso e in urgenza ha un maggior rischio di recidiva.
Sicuramente va rivalutato da un chirurgo ed eventualmente con un Ecografia addominale per confermare una recidiva. Nel caso fosse confermata il trattamento sarebbe con una protesi, posizionata anche per via laparoscopica.
Cordiali saluti