Utente 337XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 22 anni. Prendo la pillola yaz da aprile 2013. Il 22 gennaio ho fatto delle analisi a causa di 2 cali di pressione con svenimento in un mese e diarrea quasi persistente (una sola scarica al giorno) da qualche mese. Riporto i valori alterati:
AST/GOT 67
ALT/GPT 67
ALBUMINA 30
EMOGLOBINA 0,03
UROBILINOGENO 1,0
PESO SPECIFICO 1,026
LEUCOCITI 59
CELLULE EPITELIALI 128
NEUTROFILI 26,1
LINFOCITI % 63,1
LINFOCITI 5,01
VES 40
Mi è stato quindi detto di bere molto e rifare gli esami delle urine, fatti il 4 febbraio con questi risultati:
ALBUMINA 30
EMOGLOBINA 1,00
UROBILINOGENO 1,0
ERITROCITI 103
LEUCOCITI 79
CELLULE EPITELIALI 91
URINOCOLTURA SCREENING NEGATIVO
Mi è stato quindi detto di stare tranquilla e continuare a bere2-3 litri d'acqua al giorno non essendoci alcuna infezione.
Per il resto invece, mi è stato detto di evitare qualunque proteina animale e di fare una ecografia all'addome superiore e continuare la dieta. Ho iniziato la dieta il 3 febbraio e non c'è possibilità di fare l'ecografia prima dell'8 marzo.
La mia diarrea continua ma ora non so se possa derivare da quello che sto/non sto mangiando. Stanotte, inoltre, ho avuto un episodio di vomito improvviso avendo forse mangiato un po' di più ieri sera e mi rendo conto che il mio stomaco sta diventando sempre più delicato. E' davvero necessario eliminare tutte le proteine animali dalla dieta per così tanto tempo? Ho paura che il mio corpo possa risentirne. E inoltre, all'inizio mi avevano parlato di possibile mononucleosi (non ho altri sintomi) o epatite ma la mia dottoressa non mi ha prescritto nessun esame. Non so cosa pensare. Grazie per l'attenzione.
Buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Credo che occorra innanzitutto definire le cause della sua diarrea.
Gli esami che lei rappresenta sono parziali ed insufficienti.

Inoltre, occorre una ricerca colturale completa nelle feci.

Consideri l'opportunità di rivolgersi ad un bravo specialista gastroenterologo.

Prego