Utente 337XXX
Scrivo per un problema che vedo essere abbastanza comune ma probabilmente di difficile soluzione, ho 51 anni e sono sempre stato sessualmente parecchio attivo fino a circa 3 anni fa quando sono iniziati problemi di mancanza di libido. Ho iniziato ad accorgermene perchè la mattina al risveglio quando prima avevo frequenti erezioni, queste sono venute a mancare o a presentarsi raramente, all'improvviso ho raggiunto la pace dei sensi... I rapporti sessuali con mia moglie prima frequenti sono diventati rari (un paio di volte al mese) e sono diventati rari proprio per mancanza di voglia, non ne sentivo il bisogno. Poi a questi si sono aggiunti nel tempo anche problemi di erezione, non più soddisfacente e a volte del tutto assente anche nel momento clou, fino ad iniziare a porsi il problemna seriamente. A mia impressione il tutto è iniziato prendendo la pillola per la pressione alta ma i due medeici mi dicono che i "sartani" non hanno questa controindicazione e comunque con altre pillole provate la situazione è stata la stessa, però in estate quando non la prendo la situazione mi sembra migliorare. Come ho già detto i miei problemi sono: mancanza di voglia, scarse erezioni o non soddisfacenti, la sensazione e certezza di non essere "pronto all'uso" ma di dover aspettare il momento che sembra buono per avere un rapporto sessuale, e il momento buono di solito è solo la mattina al risveglio, ho notato anche sperma un pò acquoso e trasparente e probabilmente come conseguenza uno stato di stanchezza, di sonnolenza, di mancanza di vigore e allegria in generale. In seguito a questa situazione ho iniziato a prendere delle pastiglie di Cialis come prova ma senza molti cambiamenti e quindi mi sono rivolto a un andrologo.
L'andrologo mi ha prescritto ecodoppler cardiaco, ecografia addome, ecodoppler arterie renali, ecografia trans rettale dalle quali non è emerso nessun problema, ho fatto per 30 giorni Seba 320 e Fortilase e iniziato a fare Cialis 10 mg per due volte la settimana (senza molti risultati). Dalle analisi del sangue i risultati sono:
FSH 12,5
LH 7,3
PROLATTINA 15,4
PSA 2,6
TESTOSTERONE 535,59
Il medico mi dice che è tutto a posto e che il problema può essere solo mentale, può essere tutto e sicuramente io non sono medico ma mi domando, se fosse un problema mentale la mattina al risveglio, nel mezzo sonno, dovrei avere le normali erezioni e invece no...
Attualmente prendo 3 volte alla settimana Tadacip 20 mg ma anche così non migliora molto, qualche miglioramento l'ho notato se prendo anche del Ginseng tutte le mattine ma mai a livelli di normalità, ci sono dei periodi di alcuni giorni dove tutto sembra normale, libido normale e erezioni normali, ma poi passatti i 5-6-7 giorni magici tutto torna alle solite.
Comunque qualunque problema sia, fisico o mentale, possibile non esista una soluzione?
Scusate se mi sono dilungato troppo, spero in una risposta, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,stento a credere che il collega sia un andrologo dedicato,in quanto le avrebbe dovuto prescrivere un ecocolorodppler penieno dinamico e,spiegato, quantomeno,che le erezioni spontanee mattutine non hanno alcun valore diagnostico,considerando le buone performances che riesce ad esprimere senza ricorrere ad una terapia specifica.Credo che,piuttosto che ricercare la "terapia risolutiva" ,un inquadramento psicosessuologico,non alternativo ma seinergico,sia ineludibile.Cordialità.