Utente 277XXX
Buonasera. Ho 34 anni, forte sovrappeso ma in regime di dieta ipocalorica. Colesterolo totale 219, colesterolo "buono" 41, "cattivo" 144, che si sono alzati da poco. Fumo ma sto pian piano riducendo il numero di sigarette per smettere.
MI è capitato recentemente di leggere in rete che gli eventi cardiovascolari avversi stanno riguardando sempre più le giovani donne e, da buona ansiosa quale sono, mi sono allarmata. Mi chiedevo: quali sono le cause di questo aumento?
Ogni volta che sento al telegiornale di una giovane donna morta d'infarto, l'ansia cresce. Mi rendo conto che, spesso, chi riporta le notizie tende a parlare di infarto senza ben conoscere le reali cause.
Io ogni anno eseguo un ecodoppler ed un ecg per tenermi controllata.
Si può a trent'anni già avere l'arteriosclerosi? E per quanto riguarda i sintomi: ho letto di nausea, mal di stomaco ecc. Per un ansioso leggere che un infarto può dare sintomi così comuni, può essere preoccupante. Come si fa a non scambiare questi sintomi per qualcosa di più lieve, come ad esempio un'indigestione? Oppure quando si tratta di un infarto, te ne accorgi?

Alla mia età, quale fattore di rischio ho? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, lei, pur essesndongiovane ha un discreto rischio di ictus ed infarto. È sovrappeso ed è fumatrice.
Non so se lei abbia familiarita per infarti od ictus.
È fondamwntale che lei smetta di fumare ( lo faccia stasera stessa) e che riduca il peso corporeo ( basta che lei mangi di meno e che si muova di piu) .
Eviti anticoncezionali e possibilmente assuma piccole dosi di aspirina.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la risposta dott. Cecchini.
Mio padre è morto per le conseguenze di un'emoraggia cerebellare a 73 anni, per il resto non ho familiarità. Non assumo anticoncezionali ma sto assumendo il congescor perchè l'ansia mi provocava un battito un po' più accellerato del normale.
Il colesterolo ce l'ho così da poco: prima è sempre stato perfetto.
Quindi se il rischio è discreto significa che alla mia età il fumo può già aver fatto danni al sistema cardiovascolare? Ma non sono eventi rari gli infarti a quest'età e di solito dati da patologie o malformazioni non conosciute?
[#3] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Mi spiego meglio. Ho letto, anche su questo sito, che un evento cardiovascolare massivo come l'infarto è estremamente raro alla mia età e che di solito si tratta di morti improvvise apparentemente inspiegabili, è corretto? Chiaramente, smettere di fumare alla mia età è utile soprattutto per gli anni a venire e non solo per quanto riguarda il cuore.
Con "rischio discreto" cosa intende?
MI scusi per l'insistenza, ma leggo spesso opinioni contrastanti e vorrei vederci chiaro.
La ringrazio
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ci sono opinioni contrastanti. Fumo ed obesita anche in una donna aumentano notevolemnte il rischio di infarto ictus e morte improvvisa, anche in eta non avanzata. Quindi se fosse realmente preoccupata smetta di fumare stasera e continui a dimagrire. Dipende solo da lei.
Arrivederci
[#5] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per i suoi consigli: è arrivato il momento di buttare le sigarette! Spero di essere ancora in tempo e che, senza fumo, il rischio si abbassi.
Non le dico, ci proverò ma ce la farò! Le farò sapere. Grazie ancora