Utente 227XXX
Salve sono un ragazzo di 24 anni e da un po' di tempo soffro di dolori alla base del pene. Mi spiego: dopo un rapporto delle volte avverto un ispessimento delle vene vicino ai testicoli e avverto un dolore simile a "quando si schiacciano i testicoli". Molto spesso noto che le vene ispessite formano come una specie di "terzo testicolo" logicamente molto più piccolo. Questo si forma sempre alla base destra del pene. il dolore è sopportabile ma fastidioso. Tutto questo non accade durante ogni rapporto, ma accade relativamente spesso. I dolori comunque scompaiono dopo un paio di giorni così come l'ispessimento dei vasi sanguigni. Poco tempo fa ho notato che dopo un rapporto (avvenuto con le vene ispessite e difficoltà di erezione, non so se a questo correlate) lo sperma appariva più liquido e più giallastro del normale. Le volte successive tuttavia questo problema sembra non essersi ripresentato, ma noto dei grumi di sperma nel liquido seminale. Il dolore è l'ispessimento negli ultimi 3 giorni non sono spariti e durante questi giorni ho avuto dei rapporti con difficoltà di erezione.
Premetto che poco tempo fa ho fatto una visita andrologica dove ho spiegato il mio problema delle vene e del dolore e mi è stato detto che era tutto a posto.
Ora le chiedo, secondo lei a che cosa è dovuto tutto questo? I problemi di erezione e i dolori sono causati dalle vene ispessite? E' possibile che abbia dei problemi di fertilità?
Mi scusi per il disturbo. Buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la negatività della visita andrologica deve tranquillizzare.Le faccio presente che i testicoli non producono nemmeno una goccia di sperma,per cui il dato clinico,saltuario come gli altri citati,può essere dovuto ad una congestione delle vie seminali che,però,più sesso, é costante.Non riesco ad immaginare il rapporto tra una congestione venosa alla base sinistra del pene ed una disfunzione erettile,in quanto le vene percepite non hanno alcuna relazione con il meccanismo erettile. Comunque,contattando un andrologo esperto,credo che la sottoporrà ad esami ecografici e vascolari per dirimere ,finalmente,ogni dubbio.Cordialità.