Utente 336XXX
Buongiorno Dottore,

Vorrei avere delle informazioni in più riguardanti l'auto iniezione di Adrenalina (Eni Pen).
La mia ragazza qualche giorno fà ha avuto dopo aver mangiato, lacrimazione agli occhi e un pò di bruciore alle labbra. Potrebbe essere allergica a qualcosa infatti abbiamo subito prenotato una visita Allergologica. Siccome la visita è tra 10 gg e lei è un pò spaventata vorrei sapere se per comprare questa penna autoiniettante c'è bisogno della ricetta (sapere che abbiamo a portata di mano questo farmaco la renderebbe più serena). Questa invece è una curiosità che ho io, se viene iniattata la dose della penna senza che ce ne fosse realmente bisogno farebbe male oppure non darebbe nessun effetto?
A parte l'iniezione esiste qualche altro metodo salvavita per contrastare l'allergia? Ho letto che all'occorrenza bisogna mettere due pilloline da 1 Mg di Bentelan sotto la lingua. E' veo oppure no?

La ringrazio anticipatamente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
l'uso dell'adrenalina è da riservare a situazioni di particolare gravità e capirà bene che la situazione descritta non ne presenta i caratteri.
Ogni farmaco deve essere assunto solo in caso di effettiva necessità e comunque secondo una valutazione di beneficio e rischio.
Se la mia auto ha un problema, la porto dal meccanico. Allo stesso modo il percorso diagnostico-terapeutico comincia con il medico di medicina generale, per cui sarà lui a prescrivere qualcosa se ne ravvisa l'utilità prima della valutazione specialistica.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 336XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dott. Marchi,

Ha perfettamente ragione, infatti siamo in attesa della visita specialistica
ma per quanto riguarda qualche consiglio su cosa fare se dovesse capitare
una reazione allergica cosa mi consiglierebbe a parte recarsi
subito al pronto soccorso. Le chiedo questo non perché voglio improvvisarmi
medico, ma solo sapere come posso essere d'aiuto in caso c'è ne fosse bisogno.
Magari io ho preso in considerazione un medicinale troppo specifico e nn adeguato
alla situazione attuale,ma esiste un qualche farmaco da poter somministrare subito
mentre si trasporta l'interessato al pronto soccorso?

Grazie
Saluti
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Mi perdoni: stiamo parlando di sintomi in nessun modo "preoccupanti" («lacrimazione agli occhi e un pò di bruciore alle labbra») e al momento non sappiamo nemmeno se abbiano avuto origine allergica (e tantomeno origine allergica alimentare).
Pertanto, in queste condizioni, risulta eccessivo il ricorso alle cure di emergenza ospedaliera e per lo stesso motivo appare prematuro - secondo quanto ha riferito - pensare alla necessità di avere una terapia "antiallergica" a disposizione.
Ripeto. Il consiglio è sottoporsi alla visita del medico curante, che cercherà di ottenere notizie utili per inquadrare la cosa. Se lo riterrà opportuno, prescriverà una terapia da fare al bisogno.
Successivamente lo specialista allergologo avrà la possibilità di completare la valutazione, oltre che con una nuova raccolta anamnestica, con test specifici per gli alimenti consumati quella sera. Secondo il quadro clinico, i risultati dei test, e la sua esperienza sarà in grado di fare una diagnosi definitiva confermando o escludendo il problema allergico e di conseguenza confermando o escludendo la necessità di utilizzare farmaci "antiallergici".
Saluti,