Utente 732XXX
Buongiorno,
ho 43 anni, e da sempre ho la pelle molto grassa. Fino ai 30 anni ho sofferto di acne che a intervalli si ripresentava più o meno acuta. Poi diciamo che episodi di acne forte in viso sono scomparsi, qualche brufolo ma cosa da poco. Ma ho avuto una persistente presenza di grossi brufoli, cisti molto dolorose sulle natiche. Le ho curate con applicazioni di Isotretinoina in crema, dopo una visita che feci 2 anni fa.
A gennaio di quest'anno ho smesso di fumare, e a febbraio mi sono comparse in viso delle macchioline rosse, poi mi è tornata un'acne molto acuta e dolorosa con una pelle secchissima diventata quasi squamosa. Sul naso, nel mento, nelle pieghe del viso.

Il primo dermatologo mi ha somministrato Minocin e Metronidazolo. Risultati ottimi in una settimana, ma dopo aver sospeso il Minocin i brufoli ritornano. Così ho continuato a usare Minocin fino a giugno, con intervalli di 15 giorni e cicli di un mese.

Poi un altro dermatologo mi ha dato Rozex, Finacea e Trimonase, che sto usando da circa 2 settimane. Mi pare che l'unico risultato positivo l'abbia avuto il Minocin, ma è un antibiotico piuttosto forte e il secondo dermatologo me l'ha sconsigliato.

Chiedo: ma è possibile che la Dermatite Rosaceiforme venga fuori così di sorpresa? Io non ho mai avuto guance rosse o altri fenomeni che ho letto tipici della Rosacea.
Può essere legata al fatto che ho smesso di fumare? Fumavo Molto.
Il mio caso può essere curato con Laser?

Un dermatologo mi disse della validità del trattamento di isotretinoina, ma è una cura delicata. Si addice al mio caso?

Dovrò persistere con il Minocin oppure ho qualche speranza alternativa?

Grazie di cuore, marco

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
non sempre l'insorgenza di una dermatite rosaceiforme è da manuale e quindi alcuni "passaggi" possono essere saltati oppure essersi manifestati in forma leggermente diversa da non essere riconosciuti dal paziente.
L'insorgenza da lei descritta non è così tanto inusuale e comunque il fatto che lei fosse un accanito fumatore non ha di certo influito positivamente.
Le terapie che le sono state proposte sono corrette, ovviamente quelle topiche sono le più lente ad ottenere effetti ( a volte sono necessari settimane per avere un minimo miglioramento) , ma è anche vero, a mio parere che la terapia orale propostale può aiutare, ma non deve essere quella elettiva.
La terapia con laser non è proponibile per tutti i casi, a volte può esere curativa, altre serve solo come coadiuvante estetico, è necessaria quindi una valutazione da parte del medico.
Fondamentale è anche che lei segua norme igenico-comportamentali idonee in modo da evitare un peggioramento del quadro clinico.
Lasci passare l'estate continuando la terapia topica associata ad una fotoprotezione totale e poi si riaggiorni con il suo dermatologo, in base ai risultati ottenuti potrà così consigliarle l'iter più idoneo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 732XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno e grazie per la risposta precisa e velocissima.

Dottoressa....
Non trova strano che la malattia sia esplosa subito dopo aver smesso di fumare?

Devo dire anche che ultimamente ho la pelle più grassa del solito. Dopo due ore che non mi lavo con acqua e sapone la pelle è oleosa.

Il mio attuale dermatologo esegue anche interventi laser, ma non me li ha proposti.
Ora continuerò con le creme e con il Trimonase, anche se persistono qualche brufolo e molti comedoni.
Ho letto che con la rosacea i punti neri non dovrebbero esserci.

Evidente che è una malattia quanto meno bizzarra....

Grazie mille, marco
[#3] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Spesso i cambiamenti repentini di abitudini voluttuarie, in questo caso il fumo, può portare ad un aggravamento o ad una slatentizzazione di patologie.
La rosacea in particolare è una patologia maggiormente frequente nei soggetti fumatori o ex fumatori.
La pelle più grassa potrebbe essere dovuta all'utilizzo di detergenti troppo aggressivi o alla maggiore frequenza di lavaggi perchè lei vede questa pelle oleosa e ciò potrebbe innescare un circolo vizioso.
Per quanto riguarda i comedoni, nella rosacea effettivamente non ci sono e rientrano nei criteri per la diagnosi differenziale con l'acne volgare che può presentare anche un eritema meno intenso e ad una cute maggiormente iperseborroica. La diagnosi precisa però è possibile solo tramite esame diretto è quindi indispensabile che si riaggiorni con il suo dermatologo e le esprima le sue perplessità.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 732XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottoressa Mazzieri,

la cura che sto facendo (trimonase - finacea - rozex) sta funzionando bene. Unitamente ad una certa igiene di comportamento, specie nella dieta.

Mi copro con uno schermo totale al sole, e vedo che i risultati sono buoni.

Viceversa sono comparsi dei brufoli veri e propri in altre parti del corpo, tipo la spalla, lo sterno.
A breve mi confronterò di nuovo con il dermatologo per verificare come stanno le cose.

Grazie mille, marco