Utente 337XXX
Gentile dottore,
in seguito ad una caduta in bicicletta in data 8 Gennaio 2014 ho riportato una frattura della base del terzo e del 4 metacarpo della mano dx. Nonostante un'immediata visita al pronto soccorso prima ed al reparto di chirurgia della mano poi, tali fratture sono state misconosciute per circa 2 settimane al termine delle quali (23 Gennaio 2014) sono ritornato in ospedale perché avevo ancora dolore alla mano. A questo punto il medico (un altro chirurgo della mano) ha finalmente riconosciuto le fratture e mi ha prescritto un' immobilizzazione del polso da tenere per 4 settimane e una TAC per verificare la posizione dei capi ossei e valutare l'eventualità di un'operazione. I tempi per poter effettuare la TAC sono stati purtroppo piuttosto lunghi: l'esame e' stato effettuato il 12 Febbraio 2014 ed il referto e' arrivato oggi (19 Febbraio) e parla di una "frattura multi frammentaria articolare della base di M3 con angolazione anteriore moderata del frammento distale". Si evince anche "una frattura extra articolare della base di M4 orientata in basso ed in avanti".
Vorrei chiedere 1) se il trattamento di tali fratture preveda un operazione, 2) se il fatto che la diagnosi esatta sia avvenuta a quasi 6 settimane dall' incidente possa creare qualsiasi tipo di problema e 3) se sia eventualmente ancora possibile operare dopo così tanto tempo e quali possano essere eventuali complicanze.
Ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

per risponderle con precisione bisognerebbe conoscere dei dettagli che purtroppo io non conosco.

Posso solo dirle che nella maggioranza dei casi le fratture di questo tipo non vengono operate.

Il tempo intercorso sconsiglia ulteriormente un approccio chirurgico, a meno che il Collega non ravvisi una indicazione assoluta all'intervento.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Leccese,
innanzitutto la ringrazio per la rapida risposta. Capisco che sia difficile valutare la situazione solo sulla base della mia descrizione. Posso aggiungere che dalle immagini in sezione traversa si evince la presenza di un frammento osseo non perfettamente allineato con la circonferenza di M3. Crede che questo piccolo spostamento possa costituire indicazione per un' operazione. Alternativamente nel caso l'operazione fosse sconsigliata pensa che questo non perfetto allineamento potrebbe comportare problemi in futuro?

Nel caso lei fosse disponibile potrei trasmetterle le immagini della scansione.
Grazie mille e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Normalmente no.

L'unico problema potrebbe esserci nel caso di una evidente alterazione del profilo articolare.