Utente 285XXX
Salve, ho una bambina di 1 anno e 9 mesi che ha un'allergia agli acari della polvere. Da novembre 2013 prende regolarmente una bustina di montelukast 4 mg al giorno e da dicembre 2013 a febbraio 2014 ha fatto aerosol con aircort e broncovaleas per tosse continua. Adottate le misure anticari suggerite dall'allergologo, la tosse è molto diminuita, ma continuano i rantoli e i sibili riscontrati nell'auscultazione del torace. Ora dopo due settimane senza aerosol, il pediatra ha prescritto di nuovo terapia con aircort e broncovaleas tramite distanziatore una volta al giorno e la bambina ha ricominciato, dopo una settimana, a tossire frequentemente soprattutto (ma non solo) la mattina al risveglio, di notte e nel sonnellino pomeridiano. Una settimana fa ha avuto febbre a 37.5 per quattro giorni. E' tutto legato all'allergia o potrebbe esserci qualcos'altro? So che al nido ci sono stati casi di polmonite virale, ma il pediatra non ritiene necessario approfondire con esami sostenendo che la bambina avrà sempre la tosse per colpa dell'allergia! La continua assunzione di cortisone in una bambina così piccola potrebbe danneggiarla?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Barbara Vecchi
20% attività
0% attualità
0% socialità
NARNI (TR)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Buon giorno signora, a questa età sono molto frequenti infezioni delle vie aeree nei bambini che frequentano comunità infantili che si manifestano spessissimo con tosse insistente persistente. I bambini che hanno problematiche di tipo allergico sono un po' più sensibili degli altri a manifestare queste problematiche. Il mio consiglio è di non sottovalutare la tosse perché la piccola ha una sensibilità agli acari ma farla visitare sempre per identificare altre problematiche presenti. Il cortisonico inalatorio è molto utile nei casi di tosse irritativa o nel caso di bronchiti, asma, broncospasmo associato con il broncodilatatore ed ha un assorbimento inferiore rispetto al cortisonico orale. Quindi quando occorre non sia in ansia nel trattarla con questi farmaci anche se piccolina.
A presto