Utente 238XXX
Buonasera in seguito ad una cisti emorragica tiroidea che al momento, dopo due anni dalla individuazione rimane costante nella dimensione di ca 35x45x60 mm e il cui esame citologico e' risultato negativo, mi è' stato consigliato di effettuare anche una Rx della trachea nelle due proiezioni ; il referto appena effettuato dice
" il nastro aereo tracheale viene deviato a dx e con dolce ampia impronte a sx ;normale lo spazio chiaro retro tracheale "
Desideravo sapere se ciò' può' comportare la necessità' a breve di una possibile asportazione della tiroide che dagli esami appena rifatti risulta perfettamente funzionante. Non avverto alcun disturbo nel respiro così come nella deglutizione ; come mi ha riferito lo otorinolaringoiatra questa cisti non palpabile al tatto del gozzo si è abbassata appoggiandosi probabilmente sulla trachea . Mi avrebbe consigliato di tenere controllato sia la cisti che la trachea almeno una/ due volte anno . Può' andare bene così oppure mi consigliate ulteriori azioni ? Ringrazio anticipatamente per la cortesia che vorrete riservarmi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Bruno Benini
20% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Le dimensioni della cisti tiroidea sono sufficienti a porre , a mio parere , un'indicazione all'asportazione chirurgica. La compressione della trachea , inoltre, può portare alla lunga ad un indebolimento degli anelli cartilaginei che la formano ed indebolirne la struttura.
Quindi programmi l'intervento
bb