Utente 768XXX
Buona sera dottori, scrivo per l'ennesima volta il mio sconforto per una situazione che non riesco a gestire e che col passare del tempo non si risolve.
Come ben saprete nei miei numerosi consulti precedenti,ho un eiaculazione che non riesco a gestire ottimamente nel senso che sento quasi subito o comunque molto presto lo stimolo di eiaculare, e come ben sapete (sopratutto medici uomini) quando l'eiaculazione sta per partire haimè chi la ferma piu'.
Ho affrontato il problema dal 2009, inizialmente sono riuscito a risolverla (in parte) con Emla crema ... poi nel 2010 la mia rinascita!! con priligy 60mg finalmente ho avuto i rapporti sessuali che sognavo in durata e prestazioni soddisfacenti per me e la mia partner, per tutto il 2010 e 2011 ho ritrovato me stesso. tutte le volte che assumevo la compressa sentivo una leggera nausea, che mi confermava che il farmaco faceva effetto, superata la stessa solo rapporti sessuali gradevolissimi e magnifici.
VENGO AL DUNQUE, per tutto il 2012 causa mancanza di lavoro NON ho assunto Priligy ma solo Emla, poi nel 2013 ho ripreso Priligy 60, ma l'effetto non è piu lo stesso, l'altra sera l'ho assunto, purtroppo ho iniziato a fare sesso mezz'ora, quaranta minuti dopo l'assunzione (forse troppo presto), l'effetto è stato blando quasi assente, pur avendo avuto solo rapporti masturbatori, e proprio nel più bello quando sembrava iniziare e mi stavo rilassando ho avuto come una scarica elettrica ad una stimolazione un po piu intensa e me ne sono venuto.

Il problema è che oltre a non aver funzionato, non sento piu' quella nausea caratteristica che avvertivo 2 anni fa dopo un ora e mezza dall'assunzione, quasi che non facesse effetto, aumentare la dose dei 60mg me l'ha sconsigliato il medico, mi sento frustrato, come se avessi trovato la soluzione e poi la stessa mi stesse abbandonando.
Forse devo lasciarlo agire per piu' tempo? esistono alternative anche in chiave futura?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vista la nuova risposta "non brillante" avuta con un prodotto che prima funzionava, bisogna ora risentire in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare o riconsultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.