Utente 299XXX
Egregi dottori,
sono affetto da glaucoma e, ovviamente, sono perennemente sotto farmaci.
Anni fa cominciai la cura con il timololo maleato associato a una prostaglandina.
Gli effetti collaterali del timololo, furono realmente insopportabili: stanchezza cronica, cali di glicemia etc..e, soprattutto, impotenza.
Il medico che mi ha in cura, a fronte di tutto ciò, sostituì il betabloccante con un inibitore della anidride carbonica, quale la dorzolamide. Le cose cominciarono ad andare bene, con gli effetti collaterali che svanirono. Il problema, adesso, consta nel fatto che, la dorzolamide, ha cominciato a fare meno effetti causa assuefazione dell'occhio; la dorzolamide, dunque, mi è stata sostituita con la brinzolamide.
Con quest'ultimo farmaco, sto avvertendo un netto calo della libido con una diminuzione della capacità erettiva
Come se non bastasse, pare che, a sua volta, debba sostituire la brinzolamide con un betabloccante. Ricordo, come sopra scritto, che il timololo mi causò effetti collaterali insopportabili, congiunti a cronica impotenza.
Quello che vi chiedo, cortesemente, è se esiste un betabloccante selettivo o, comunque, un betabloccante che non causa impotenza.
Ho 34 anni e, capirete da voi, come la impotenza sia una cosa realmente distruttiva a livello fisico e psicologico.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
i beta bloccanti possono dare effetti a livello sessuale in modo molto variabile fra individui diversi e nello stesso individuo a molecole diverse benchè appartenenti alla stessa categoria, pertanto è consigliabile dietyro indicazione dello specilaista variare la terapia fino a quando trova la molecola che tollera meglio
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Egr dott. Vannucchi,
grazie per la risposta. Di certo non ricomincerò con il timololo, speriamo di trovare una molecola sopportabile.
Cordiali saluti.