Utente 332XXX
Buongiorno Dottori

Ieri mi sono recata dall'angiologo per una visita; ciò che scrivo a Voi l'ho indicato anche al Medico.

E' stata la mia prima visita e mai ho fatto un ecodoppler o altro. Il problema è la presenza di capillari sulla gambe, per la maggior parte piccoli e rossi e di poco conto, alcuni però, sopra la caviglia, sottili ma già un po' più scuri. Ma il problema maggiore è rappresentato da quella che io credo adipe sopra al ginocchio e nei lati interni; le ginocchia sono bollenti durante e il periodo estivo e fredde quando fa freddo (di inverno se tocco polpaccio e coscia sono decisamente più caldi , il ginocchio freddo ).Le sento sempre molto pesanti, vedo sempre le gambe arrossate. Ho pensato a ristagno di liquidi, cattiva circolazione, problemi linfatici ( non cammino molto , non faccio sport e sono una impiegata sempre seduta ); il dottore però ha escluso tutto ciò.

Come visita ha solo guardato la mia postura in piedi, senza nemmeno toccare le gambe, e mi ha indicato che è un problema di postura. I miei piedi sono da sempre molto proiettati verso l'interno, vale a dire , l'incavo interno dei piedi non è molto rialzato ma proietta, butta molto verso l'interno,( se si guardano le scarpe varie che uso si vede che la parte lato interno scarpa è come allargato, rigonfiato, perché ci batte il piede mentre il lato esterno è quasi piatto ) questo secondo lui crea una cattiva posizione delle ginocchia. Non ha richiesto nessun ecodoppler indicandomi che non ho problemi di circolazione o ristagni, mi ha solo consigliato un bravo fisiatra.( mentre solo per le vene un po' più scure fare le sclerosanti )
Sinceramente era impreparata a questa risposta della postura ( oltre tutto appena un anno fa avevo fatto una visita dal Fisiatra per una protrusione lombo sacrale ma non mi è stato detto nulla sulla postura di gambe e piedi )e a dire il vero mi sembra talmente strano che possa incidere creando questa strana adipe sulle ginocchia.
Visti i costi delle visite ( e tra parentesi dovrei trovare un fisiatra veramente bravo e non ne conosco ) vi chiedo se effettivamente può esserci una correlazione e poter correre ai ripari prima che la pelle delle ginocchia inizi a cascarmi a causa di questa ciccia concentrata. Per info, ho un po' di cellulite sulle cosce ma nulla di grave.
Il Medico ha escluso tutto il resto, bendaggi, pressoterapia, calze riposanti etc.
Attendo una Vs. gentile risposta.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di esprimere, per di più a distanza, valutazioni su un giudizio espresso da chi ha avuto la possibilità d osservarLa dal vivo, anche se la presenza di un difetto posturale sembrerebbe relativamente evidente dal racconto che Lei fa.
Un approccio corretto ad un trattamento scleroterapico, sia pure per la sola evidenza di teleangectasie (capillari), richiederebbe in ogni caso una valutazione globale delle strutture vascolari (arteriose e venose) degli arti, per cui un ecocolordoppler viene generalmente eseguito.
Anche sulla base di questo esame è possibile poi individuare eventuali terapie complementari (elastocompressione, ecc.) da prendere in considerazione.
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dr. Piscitelli

Intanto la ringrazio per la gentile e celerissima risposta.

Per ciò che concerne le piccole vene, al momento si è trattata solo di una info del Dottore che mi ha visitata, ( peraltro ha indicato che non è nulla di drammatico, con un po' di abbronzatura già si nascondono, solo che io non prendo il sole ) mi auguro che se mi decido di fare delle sclerosanti mi prescriva prima un ecocolordoppler, ma in effetti in questa visita abbiamo più che altro parlato proprio delle ginocchia e del fatto che secondo lui, per questo inestetismo, non ci sia bisogno di indagare oltre a livello linfatico o vascolare, se non con un fisiatra.

Mi rendo contro Dr. Piscitelli che purtroppo non mi può vedere, ma sempre con tutti i benefici del dubbio di un consulto on line, può una postura errata andare a gonfiare ( dico gonfiare perché non so cosa c'è dentro, adipe, ristagno, cellulite edematosa.. ) in questo modo la parte sopra le ginocchia e i lati?

Mi perdoni ma non ne capisco il nesso e sono molto scettica a rivolgermi ad un fisiatra per questo problema; certo sarebbe interessante in ogni caso capire, aldilà delle ginocchia, se davvero ho problemi di postura, per prevenire altri eventuali danni e capire perché il precedente Fisiatra ( Privato oltretutto ) non ha notato questo problema.

Ma il risultato della visita non lascia dubbi, dice solo che consiglia il fisiatra per problema posturale ( mi ha parlato di eventuali plantari, ginnastica correttiva etc )

Scusi l'insistenza ma in effetti, dopo una visita che reputavo sarebbe stata di illuminazione per il cammino da fare, mi ritrovo invece senza aver risolto nulla e con ancora più dubbi

Mi rendo conto che non è il problema più grave del mondo quello delle ginocchia, ci sono ben altre cose, ma visto che è un piccolo problema, provare almeno a migliorarlo un po' e a non permettergli di progredire nel tempo.

La ringrazio in anticipo e La saluto cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
i difetti di postura e di appoggio plantare influenzano in maniera sensibile la dinamica del ritorno venoso e non raramente vi può essere una stretta correlazione tra le due patologie.
Nel Suo caso mi sembra tuttavia che la difficoltà consista nel mettere in correlazione questo tipo di problematica (da confermare da parte di uno Specialista) con alterazioni delle parti molli che determinano per lo più inestetismi.
Un passo in avanti potrebbe essere fatto chiedendo anche il parere (anche mediante questo sito) di uno Specialista in Medicina Estetica.
[#4] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dr Piscitelli.
La ringrazio, sempre gentilissimo.

Valuto adesso che fare, ormai mi è stata messa la pulce nell'orecchio e non posso far finta di nulla, non solo per il fattore estetico ma anche per un eventuali futuri problemi e se un semplice plantare può aiutarmi è naturalmente il benvenuto.

Di nuovo grazie e una buona serata