Utente 338XXX
Buona giornata a tutti,
Dopo anni di problematiche varie (parlo di DE ovviamente...), due anni fa presi la decisione di consultare il mio medico di base che prima mi disse di assumere del cialis e poi mi consigliò una visita andrologica.
Piccola parentesi- la prima volta col cialis fu un disastro nel senso che non ebbe l'effetto atteso...
Le visite fatte dall'andrologo sono state :

- ECOGRAFIA PENIENA (non dinamico) che ha evidenziato corpo spongioso e corpi cavernosi nella norma, arterie elicine ben visualizzate, normale vascolarizzazione basale arteriosa e venosa.

- ECOGRAFIA TESTICOLARE che ha evidenziato testicoli eumorfici, con dimensioni nei limiti dei parametri abituali. Contorni perimetrali ben definiti lungo ogni tratto marginale, in assenza di irregolarità o bozzatura abnormi. Negativa la ricerca di alterazioni dell'ecostruttura parenchimale con carattere focale o di tipo degenerativo diffuso. Regolarmente rappresentati gli epididimi. Non falde acquifere idroceli. Si segnala ectasia venosa sovra testicolare compatibile con diagnosi di lieve varicocele. Come di norma gli involucri scrotali. Controlli seriati nel tempo.

- SPERMIOGRAMMA, SPERMIO COLTURA CON ATB MIC evidenza tutto nella norma (anzi testosterone leggermente alto).

- In seguito varie visite solo per prescrizione cialis che dopo la prima brutta esperienza mi ha permesso di avere erezioni duratura (riesco tranquillamente ad inserire il profilattico e ad avere rapporti duraturi e ripetuti mantentendo l'erezione anche senza stimolazione. PICCOLO CHIARIMENTO: questo esclude ad esempio una fuga venosa?).

- L'andrologo ha detto che non riteneva utili ulteriori approfondimenti e mi ha detto di aspettare che l'ansia passi.

Ormai ho una relazione stabile da tempo e direi che l'ansia grosso modo non ci sia. Senza l'aiuto farmacologico riesco a portare a termine un rapporto, ma perdo continuamente l'erezione se non stimolato (cambiare posizione sarebbe già traumatico...), non riuscirei assolutamente a mettere un preservativo e via discorrendo.
Le erezioni mattutine non ricordo di averne mai avute, ma a volte mi sveglio durante la notte e ci sono.

Preciso che sono un tipo salutista: non bevo, non fumo, faccio sport e sto molto attento a quello che mangio.

Giunti al dunque, chiedo se con le analisi fatte posso completamente escludere la causa fisiologica o c'è modo di approfondire ulteriormente.

Sentirsi limitati nella sfera sessuale alla mia età e avendo comunque uno stile di vita sano è alquanto deprimente e spero che possiate quantomeno darmi un aiuto per fugare ogni dubbio almeno in merito alle cause del problema.

Ringrazio di vero cuore chi vorrà/saprà aiutarmi
Un caro saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
piccolo appunto...come ha fatto a individuare le arterie elicine senza vasodilatzione ???
comunque ok, andiamo avanti.
Direi di eseguire l'ecocolordoppler basale e dinamico dei corpi cavernosi e affrontare anche un colloquio con lo sessuologo
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera dott.Militello,
La ringrazio per la risposta. Come può immaginare non so neanche cosa siano le arterie elicine eheh
Quindi quelli che mi ha indicato diciamo che sono gli ultimi esami per escludere cause fisiologiche del problema?
Inoltre potrebbe chiarirmi l'aspetto relativo all'efficacia del Cialis? Tale efficacia esclude la possibilità di una fuga venosa?

Un'ultima cosa, potrebbe consigliarmi un modo per trovare un andrologo serio e competente dalle mie parti (Marche) visto che oggettivamente quello al quale mi sono rivolto non ispirava fiducia neanche a me e poi da neolaureato ancora in cerca di occupazione, spendere 80€ solo per farmi fare una prescrizione non era più sostenibile.

Grazie ancora per la risposta e Buona Domenica a tutti!
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
l erezione con il cialis è chiaramente un segno a sua favore
per l'andrologo provi a vedere su questo nostro portale
[#4] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Se posso rubarLe altro tempo, Le chiedo gli esami che andrei a fare (ecodoppler) cosa mi permetteranno di verificare in modo diverso/migliore di quelli già effettuati in precedenza.
Penso di aver trovato nel Dr. Biagiotti la persona che fa al caso mio.
Appena ne avrò la possibilità lo contatterò per approfondire personalmente la mia situazione.
Grazie per la disponibilità e Le auguro buone cose.
Un saluto
[#5] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Ho provato a contattare il dott. Biagiotti, ma non ho ancora ricevuto risposta, quindi provo a chiedere qui informazioni circa i costi degli esami che mi sono stati suggeriti dal dott. Militello (ecocolordoppler basale e dinamico dei corpi cavernosi).
Ringrazio tutti per l'interesse e auguro un buon fine settimana
[#6] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Peccato perchè è un bravissimo andrologo.
veda sulla rete se ha un sito di riferimento
l esame indicato ha costi variabili,nella scheda dei medici dovrebbe trovare anche i tariffari delle prestazioni, se non erro
[#7] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dott. Militello.
Come al solito è gentilissimo e diponibile.
Sulla scheda del dott. Biagiotti sono indicati i costi di una generica visita che credo differiscano da quelli relativi ad un esame specifico (mi corregga se sbaglio).
Dal suo (del dott. Biagiotti) sito web di riferimento ho compilato e inviato una mail - come indicato sul sito stesso - per ottenere informazioni, ma ad oggi ancora nulla.
Sicuramente proverò a telefonare direttamente in seguito, ma intanto vorrei avere almeno un metro di giudizio.
Grazie e buon Sabato.