Utente 338XXX
Salve gentili dottori,
Nel mese di dicembre ho iniziato ad avvertire forte debolezza, sudorazione, sonnolenza e forte tosse con una temperatura corporea che oscillava tra i 37 e 37.5.
Il mio medico inizialmente mi ha prescritto dei medicinali per fare l’aerosol in quanto risultava un infiammazione della laringe, poi ho seguito una cura di tre antibiotici (la scatola ne conteneva 3).
Sono passati 3 mesi, la tosse è sparita ma la temperatura rimane costantemente sui 37 gradi, la debolezza e la sudorazione persistono, mi alzo la mattina e mi sento più stanco di quando sono andato a letto, le ultime due settimane mi sono apparse delle brutte occhiaie cosi ho effettuato le analisi del sangue da cui è risultato che ho contratto la mononucleosi infettiva ma ormai questa è debellata dagli anticorpi.
I sintomi (esclusa la tosse) persistono anche oggi, il mio medico ha detto di non assumere nulla e che passerà ma sono tre mesi ormai che mi sento fiacchissimo, addirittura ho pensato di andare a fare il test dell’hiv per essere certo di star bene (sa sono un po’ ansioso e so che i sintomi di tale infezione si manifestano dopo anni)!!
Vi descrivo i risultati difformi dalla normalità delle analisi per capire se posso far qualcosa a riguardo per star meglio e se è normale che dopo più di 3 mesi versi in queste condizioni:
RIC. ANTIC. ANTI EPSTEIN BARR VIRUS (VCA):
IgC : 156,00 UL/mL (negativo fino a 20,00)
IgM: << 10,00 u/ml (negativo fino a 20,00)
RIC. ANTIC. ANTI EPSTEIN BARR VIRUS: 56,10 UL/mL (negativo fino a 5,00)
EBV-EARLY ANTIGEN Igc: <<5,00 U/MI (negativo sino a 10,00)
IgC CITOMEGALOVIRUS: 83,9 (negativo 5-12)
IgM CITOMEGALOVIRUS : <5,00 (negativo 5-18).
Vi ringrazio vivamente.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
gli esami che riporta indicano solamente un pregresso contatto con EBV e CMV, nient'altro.
Un quadro clinico costituito essenzialmente da una marcata astenia non si presta a particolari commenti e - data l'aspecificità del sintomo - può essere affrontato esclusivamente con una valutazione diretta.
Saluti,