Utente 298XXX
Salve,

il mio medico mi ha prescritto la ricetta per effettuare un ecocardiogramma per verificare se ho ancora un leggero soffio cardiaco (dico ''ancora'' perchè questo alcuni anni fa era stato rilevato ma non di gravità tale da compromettere lo l'attività sportiva non agonistica).
Ora, siccome dovrei effettuare a breve una visita per ottenere il certificato di idoneità alla pratica di sport agonistici (tipo B), in particolare per l'atletica leggera, vorrei sapere se posso evitare l'ecocardiogramma (con le spese conseguenti) per verificare la presenza o meno del soffio cardiaco, appunto.

Vi ringrazio per la vostra sempre pronta disponibilità,
Cordiali Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'ecocardiogramma, cosi' come la prova da sforzo massimale, dovrebbero essere resi obbligatorti per chi fa sport, specie agonistico, anche in assenza di soffi.
Questo proprio per la sicurezza dell'atleta.
Il ticket del SSN e' irrisorio come entita' rispetto alla tranquillita' di fare sport in sicurezza.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Ok, presumo quindi che la verifica di un soffio cardiaco possa avvenire solo attraverso ECOcardiogramma e non solo facendo la prova da sforzo massimale, vero?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il soffio è un reperto acustico, e l,ecocardiogramma può evidenziare le cause di un soffio.
Ma non si muore nello sport per un soffio, si muore per aritmie che si evidenziano eventualemente ccn una prova da sforzo.
Arrivederci