Utente 338XXX
salve, espongo il mio problema: Da qualche tempo a questa parte ho riscontrato una notevole riduzione di dimensioni del mio pene, che è passato dai 17-18cm a un oscillazione che va dai 12 ai 15, inoltre ho notato un minor vigore nell'erezione, può essere dovuto a una riduzione dell'elasticità della pelle che ricopre il pene? (ho una fimosi) che ora sembra in massima tensione già ai 15? oppure non so che pensare, dato che ho sentito per circa 3 volte il pene rinculare verso l'interno, senza però sentirlo avanzare per tornare in posizione normale. sono disperato..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Fare ipotesi su una storia come Lei la riferisce è sempre molto aleatorio, comunque ci provo: la prima cosa che mi viene in mente è che Lei segnala di essere sovrappeso. Se c'è stato un aumento di peso significativo nel corso della Sua vita, una causa dell'accorciamento del pene potrebbe essere dovuta all'aumento del grasso pubico che di fatto "nasconde" qualche cm del beneamato organo.
La fimosi non può essere causa di accorciamento penieno, ma non di meno andrebbe risolta. La sensazione di arretramento del pene che Lei riporta è curiosa ma non può essere causa di accorciamento.

In patologia andrologica una causa reale di diminuzione delle dimensioni del pene e di deformità varie dell'organo è la Induratio Penis Plastica o malattia di La Peyronie, ma per una diagnosi di questo tipo ci vuole una visita uro-andrologica. Cordiali saluti!
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio moltissimo, però se effettivamente negli ultimi 3 anni ho messo su un po' di kg, passando da 78 kg a 86, eppure se "affondo" l'indice nel pube, a circa un centimetro di profondità, trovo l'osso pubico, quindi tendo a escludere la cosa, inoltre oil peso è in parte giustificato da una struttura muscolo-scheletrica abbondante, inoltre non noto alcuna deviazione che dovrebbe essere sintomo della malattia di Peyronie, vedrò di vedere uno specialista al più presto.