Utente 264XXX
Buongiorno a tutti,
vi scrivo per avere un vostro parere(con i limiti dei consulti on line ) per mia madre.
Mia madre ha 57 anni e nel 2010 è stata operata per un k-gastrico,si è sottoposto a 6 cicli di chemio con fluorouracile e cis platino e l'anno scorso si è sottoposto ad un intervento alla tiroide per calcinoma,curato poi con lo iodio radiattivo.
Attualmente sta seguendo una cura per delle parestesie alle mani ed ai piedi causate dalla chemio,eutirox 175, dibase 4000 unità ogni 15 giorni,dobetin per via endovenosa ogni 3-4 mesi e una terapia per l'ipertensione.
Nell'ultima tac si sono evidenziate ,oltre alla steatosi epatica che è sempre presente e che i medici attribuiscono alla chemio e al fatto che mia madre sia obesa, delle piccole calcificazioni dismorfiche sia alla piccola che alla grande ala. Nelle tac precedenti non sono mai state evidenziate e questo fattto mi preoccupa un poco.
Secondo il vostro parere c'è motivo di preoccuparsi? preciso che per quest'ultima tac è stato cambiato il centro in cui è stata eseguitaciò potrebbe influire questo esito?
Inoltre preciso che sia il CEA,Ca 19.9 e CA 125 sono tutti nella norma come anche le transaminasi.
Grazie per la vostra attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di depositi di sali di calcio nel tessuto epatico e non destato preoccupazioni. Diversamente il radiologo avrebbe dato qualche riferimento in più.

Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la sua risposta Dottor Cosentino.
Le auguro una buona serata
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona serata anche a lei ed auguroni.