Utente 337XXX
Dopo due interventi di angioplastica, effettuati nell' ottobre 2006,con introduzione di 6 stent medicati, ho assunto per 18 mesi il Plavix. Continuando a prendere la solita Cardioaspirin, iniziavo ad evere fastidi allo stomaco. Il cardiologo decide di interrompere la Cardioaspirin e continuare con il Plavix. Leggevo nei vari tread che la Cardioaspirin è importante per chi ha avuto problemi simili ai miei. Può il Plavix sostituire la Cardioaspirin ?????
L' altro enigma che mi affligge è la metodologia di assunzione dei medicinali. Al mattino assumo Dilzene 120mg + Lansox 15mg + Xanax 0,50mg. A pranzo, Plavix + Seacor 1000mg. A sera, Dilzene 120mg + Torvast 40mg + Xanax 0,50mg. Posso assumere nello stesso momento i vari medicinali o devo scaglionarli con un certo metodo ?????
Anticipatamente grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Un numero sempre maggiore di studi assegna al Clopidogrel (il principio attivo del Plavix)una efficacia almeno sovrapponibile (spesso superiore) all'ac. acetilsalicilico (principio attivo della cardioaspirina) soprattutto nei primi mesi dall'evento acuto o dall'esecuzione dell'angioplastica con posizionamento di stent (in primo luogo i cosiddetti stent medicati). Il problema del Plavix è il suo elevato costo economico.
Non ho obierzioni sulla somministrazione della sua terapia. Consiglio solo di assumere l'atorvastatina (principio attivo del Torvast) alla tarda sera prima di dormire (per la particolare farmacodinamica della molecola).

A disposizione per ulteriori consulti