Utente 323XXX
Salve dottore,sono una ragazza di 28 anni alla mia prima gravidanza avuta tramite fecondazione assistita.Dopo 4 tranfer al quinto transfer di una blastocisti sono rimasta incinta.Dopo diversi anni di tentativi naturali abbiamo scoperto che mio marito ha una traslocazione robertsoniana 13-14.
La mia domanda è questa:ci sono probabilità che il bambino abbia problemi?sono alla 7 settimana di gravidanza,a me non è risultato nulla dalle analisi,l'unica cosa l'MTHFR in eterozigosi.Cosa mi potete dire?
La ringrazio tanto e attendo risposta
[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Cara utente,

la presenza di una traslocazione in suo marito è sicuramente un'indicazione ad eseguire un controllo dei cromosomi del nascituro (esame che può essere eseguito mediante amniocentesi o villocentesi). Vi consiglio di effettuare intanto una consulenza genetica che approfondisca la vostra situazione di coppia.

cordialmente