Utente 835XXX
Buonasera,
è circa un anno scarso che io e mio marito cerchiamo un figlio... Solo che mio marito ha sofferto di idrocele dall'età di 18 anni, operato poi nel 2009 all'età di 25 anni sotto mio consiglio perché aveva ormai i testicoli che gli stavano esplodendo.... Da quando ha 12 anni ha sempre fumato circa 2 pacchetti di sigarette al giorno e bevuto e fatto una dieta malsana. Soffre anche di disfunzione erettile ed eiaculazione precoce. I suoi spermiogrammi sono sempre stati gravi, perché sui preparati esaminati a fresco non gli hanno trovato nemaspermi, qualcosa di raro invece è stato trovato sul citocentrifugato. E' stato così classificato come "Criptozoospermia".
L'andrologo gli ha prescritto bioarginina tre volte al giorno e smettere di fumare. Ma ad oggi lo spermiogramma non è cambiato. gli è stato consigliato allora di prendere la Maca,e se così non cambia allora di iscriversi per un ICSI.
Vi chiedo, com'è possibile questa sterilità secondo voi?
Gli hanno fatto tutte le ricerche del caso, ma non hanno trovato nulla di anomalo che portasse a questo tipo di infertilità. Inoltre con rari nemaspermi nel citocentrifugato è possibile fare una ICSI ugualmente, tramite biopsia testicolare?
Ah, dimenticavo che mio marito ha anche il pene un pò curvo, è un problema?
Vi ringrazio anticipatamente e mi scuso per essermi dilungata.
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

per criptozoospermia si intende la presenza di un numero di spermatozoi al di sotto di 500 mila/ml dopo ultracentrifugazione e quindi la possibilità di utilizzarli per una tecnica PMA come la ICSI. Bisognerebbe capire quali ricerche sono state fatte per fare una diagnosi. Il pene curvo, l'eiaculazione precoce e la DE non incidono sulla ICSI se comunque riesce ad eiaculare.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

un "idrocele dall'età di 18 anni, operato poi nel 2009 all'età di 25 anni sotto mio consiglio perché aveva ormai i testicoli che gli stavano esplodendo.... e da quando ha 12 anni ha sempre fumato circa 2 pacchetti di sigarette al giorno e bevuto e fatto una dieta malsana" , già questi sono fattori da considerare come possibili cause del problema che presenta suo marito.

Se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html.

Sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio invece di consultare l’articolo pubblicato e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 835XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori,
Vi ringrazio tantissimo per le vostre risposte esaustive e per gli indirizzi fornitemi.
Ah, un'ultima domanda: La ICSI potrebbe andare a buon fine con degli spermatozoi dismorfici?

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

con la situazione da lei descritta penso sia inutile e dispersivo cercare di capire il perchè ditale situazione che sicuramente non è modificabile
la ricerca di una gravidanza invece potrebbe essere possibile mediante una PMA con ICSI utilizzando qualcuno dei rari spermatozoi eiaculati oppure con spermatozoi "recuperati chirurgicamente", (aspirazione o biopsia) dai testicoli di suo marito dove dovrebbero essere ritrovati, utilizzati o crioconservati
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

oltre alle precise indicazioni datele dal collega Pozza, se desidera poi avere informazioni più dettagliate sull'utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, soprattutto della ICSI, le consiglio di consultare anche l'articolo sempre pubblicato e visibile sul nostro sito all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 835XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori,
vi ringrazio moltissimo per le vostre risposte. Sono triste per questa situazione, perché io sono altamente insicura della ICSI, l'idea proprio non mi piace... Lo faccio solo per mio marito, perché lui desidera tanto un figlio e se solo lo avesse saputo prima, si sarebbe operato per tempo e non avrebbe mai fumato tutte quelle sigarette.
Adesso sono circa tre mesi che ha completamente smesso di fumare, ha cominciato a mangiare in modo sano e prende anche degli integratori, nella speranza che con questi piccoli accorgimenti almeno l'ICSI possa andare bene al primo colpo.

Vi ringrazio ancora moltissimo e sarò felice di tenervi aggiornati.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 835XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera dottori,
sono qui nuovamente a chiedervi chiarimenti in merito ai problemi di sterilità di mio marito: Ha fatto due spermiogrammi(distaccati di circa 20 gg l'uno dall'atro)dove è risultato Azoospermia. Com'è possibile che da Criptozoospermia sia passato a non avere più spermatozoi anche dopo centrifugazione?
Addirittura aveva cominciato a prendere integratori multivitaminici, dieta sana e smesso di fumare.
Ha fatto anche degli esami del sangue e i risultati sono i seguenti:
- TESTOSTERONE: 3.23 (3.30-8.05)
- SHBG: 27.0 (10-70)
- TSH: 1690 (0.270-4200)
-LH: 4.62 (1.7-8.6)
-FSH: 2.96 (1.5-12.4)
-PROLATTINA: 266 (83-324)
-TESTOSTERONE LIBERO: 10.1 (16.0-41.0)
-INIBINA-B: 181.3 (97.0-330.0)

Secondo me ci sono alcuni valori non normali, come ad esempio il testosterone. Voi cosa mi sapreste dire in merito?
Grazie,
cordiali saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

la situazione clinica di suo marito, da questa postazione, è molto confusa e quindi risenta ora il suo andrologo e nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sulla mancanza di spermatozoi nel liquido seminale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 835XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera dottori,
vi riscrivo per aggiornarvi e chiedere il vostro parere in merito....
mio marito ha fatto una biopsia testicolare con questo risultato: n° prelievi effettuati 2; il trattamento dopo centrifugazione dei prelievi bioptici ha evidenziato la presenza di spermatozoi; forme mobili 10%; forme normoconformate 5%; il tessuto testicolare è stato congelato in 5 paillettes/vials.
L'andrologo gli ha inoltre riscontrato una azoospermia ostruttiva(questa è la reale conseguenza della sua infertilità) e gli ha consigliato di provare una prima inseminazione e se dovesse andare male, di operarsi per eliminare l'ostruzione, perchè avendo tantissimi spermatozoi, ci sono buone probabilità di riuscita.
Nel centro dove andremo a fare l'ICSI però ci hanno date scarse possibilità di riuscita dell'inseminazione.... Secondo voi sono davvero così basse le possibilità?
E secondo voi operando l'ostruzione potrebbe risolversi il problema degli spermatozoi che rimangono nel testicolo? Perché mi hanno anche detto che le possibilità dell'inseminazione aumentano "a fresco" rispetto che "al congelato".

Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se desidera poi avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, in particolare dell'ICSI, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati e visibili agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1026-inseminazione-intrauterina.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Sulla ricanalizzazione la rimandiamo al suo andrologo di riferimento non conoscendo noi esattamente la reale situazione anatomica delle vie seminali di suo marito.

Un cordiale saluto.