Utente 302XXX
Gentili medici,
intanto vi ringrazio per questo servizio davvero utile.
Sono alla 36° settimana di gravidanza e, a seguito di ECG di routine prima della visita anestesiologica (in caso dovessi esser sottoposta a cesareo), è emerso questo blocco di branca destra incompleto.
Purtroppo non sono riuscita a parlare con un medico in carne ed ossa che mi desse qualche delucidazione in merito (e non ho ancora contattato il curante) ma da quanto ho letto (anche scartabellando nei vostri vecchi consulti) non dovrebbe essere una cosa di particolare rilevanza.
Tuttavia ho ancora dei dubbi.
Primo fra tutti se davvero ho capito bene e posso star tranquilla, conducendo una vita normale o se invece sarebbe meglio mi ponessi dei limiti.
In secondo luogo volevo sapere se questa condizione potrebbe aggravarsi o crear problemi in vista di un parto che spero spontaneo.
Infine, vorrei sapere se può trattarsi di una condizione transitoria -dovuta appunto dalla gravidanza-: chiedo questo poiché in tutti i vari esami cardiologici precedenti (Holter 24h e ECG, ed ecocardio, eseguiti l'anno scorso) non era emerso niente di anomalo, neanche questo.
Prima di porgervi i miei saluti e i miei ringraziamenti, preciso solo che per tutta la gravidanza ho sofferto di iperemesi, condizione che tutt'ora mi affligge e che non mi ha permesso di metter su peso (attualmente peso 2kg in meno rispetto al concepimento), con conseguente iposviluppo fetale.
Vi ringrazio per la disponibilità ed anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il blocco di branca destra incompleto e' considerato variante della normalita'.
Viva la sua gravidanza come una gioia e non come una malattia o fonte di malattie.
Arrivederci ed auguri