Utente 258XXX
Buona sera,
sono un ragazzo di 31 anni, alto 1,70 metri e peso 74 kg, non fumo, non bevo e pratico sport quanto basta. Scrivo qui perché ieri, spinto da un leggerissimo prurito, ho accidentalmente notato la presenza di un nodulo duro, di circa 1 cm o poco meno in zona perineale, posto quasi a metà strada tra scroto e ano, spostato un pò verso quest'ultimo, e tendente a sinistra.
Non voglio assolutamente tediare e dilungarmi, ma non sapendo se possano essere collegate devo premettere un paio di cose.
Circa 4 mesi fa a seguito di forti dolori addominali, scambiati prima per appendicite, poi (a causa di un forte evento diarroico durato una settimana, accompagnato da febbre alta e vomito, risalente a 7 anni prima cirac) al morbo di crohn, (poi rivelatisi dei falsi allarmi, per fortuna!), sono stato ricoverato per pochi giorni nell' ospedale della mia città (Matera). Mi sono stati effettuati: un'approfondita ecografia di tutto l'addome, una colonscopia (fino al ileo) e svariati esami del sangue, risultati tutti essere appostissimo. Il tutto si è concluso con una diagnosi di colon spastico o irritabile che mi ha procurato forti coliche. In questi quattro mesi ho ripetuto esami del sangue completi e tutto è sempre risultato nei valori di riferimento, tutto!.
Soffro da sempre di irregolarità intestinale, ed infatti alterno lunghi periodi di stipsi a periodi di normalità, raramente vado a diarrea (se non le mattine degli esami universitari) e per questo soffro di emorroidi e uso quotidianamente il proctosol e in alcuni periodi ho prurito intenso in zona anale e perineale fin sotto lo scroto. Ammetto di essere un soggetto mooolto ansioso (sopratutto il pensiero del male moderno mi atterrisce...), però la cosa che mi ha spinto a scriverVi è il fatto che tale nodulo sia molto duro e indolore, io sono molto peloso su gambe, glutei e zone intime e spesso ho brufoli grossi come noci ma sono molto dolenti.
Non ho idea di cosa possa essere, ma come sempre mi è capitato quando mi sono accorto di qualcosa di strano (ho da anni, un esostosi tibiale, una cisti pilonidale e una piccolo nodulo sul epididimo del testicolo sx che il dottore di famiglia ha visto dicendomi di non preoccuparmi) penso sempre al peggio.
Credo di aver detto tutto,fin troppo.
Ringraziando anticipatamente del vostro lavoro e di un eventuale Vostro consulto, vi porgo i miei più distinti saluti.
Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere una cisti sebacea.
Va visitato.
Prego.
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celere risposta Dottore.
Domani mattina andrò dal medico di famiglia a farmi dare un'occhiata.
Grazie ancora.