Utente 338XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 35 anni.
Negli ultimi giorni ho notato sull' asta del pene uno strano cordoncino abbastanza duro che la percorre per circa un paio di centimetri fino alla base del glande. Questo cordoncino risulta essere appena sotto la pelle ed è comparso in breve tempo, tanto è vero che nei giorni precedenti non lo avevo mai notato. Non sento alcun dolore al tatto, mi fa abbastanza senso però quando prendo in mano il pene: durante i rapporti sessuali non riesco a provare piacere a causa della paura psicologica che comporta la sua presenza (penso potrebbe essere un tumore, ma non ho le conoscenze per affermarlo). Ho avuto alcune patologie in precedenza in questa zona: una cistite ancora durante l'infanzia e successivamente un'infezione/cisti sebacee.
Da un punto di vista genetico comunque, mi risulta non sia mai comparsa una simile situazione nella mia famiglia se questo può aiutare a capire.
Potrei avere da Voi un consiglio su come comportarmi in merito a questo strano nodulo e per favore avere magari delle rassicurazioni?
Ringrazio in anticipo per la Vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,senza poter vedere,penserei ad una microtrombosi venosa che non crea alcun problema al meccanismo erettile in quanto drena la cute peniena.Non esiste una correlazione con la cistite e le cisti sebacee del passato.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Grazie veramente per la Sua risposta, tempestiva e precisa.
Nei prossimi giorni provvederò a farmi visitare dal mio medico di base e chiedere comunque una visita andrologica per fugare ogni dubbio. Ringrazio ancora per il chiarimento che mi è stato dato.