Utente 733XXX
salve a tutti, sono un ragazzo di 26 anni, dico subito che le dimensioni del mio pene si aggirano tra i 13 e i 14 cm di lunghezza e 10 11 di circonferenza, la mia attività sessuale nn è preggiudicata da ciò, ma nn nascondo di avere qlc problema a livello mentale, ho sentito amici parlare di dimensioni di 15 cm come e cito testualmente: "cazzetto". ora sfido chiunque a nn sentirsi un pò denigrato,dato che questa è l'opinione più diffusa. ovviamente di attaccarmi pesi a qualsivoglia pate del corpo nn ci penso minimamente, però nn nascondo che l'operazione chirurgica quanto meno mi stuzzica, il problema è che nn so assolutamente in cosa consiste e nn ho uno specialista di fiducia a cui chiedere, ed eventualmente se si possono anche conoscere i costi di questo tipo di operazione, dato che nn sono certo ricco spero che nn siano troppo elevati.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore anzitutto le dico che le dimensioni del pene variano molto da soggetto a soggetto e che se proprio volessimo essere degli statistici diremmo che per un adulto un pene "lungo" in erezione dai 13 cm è un pene normale. Peraltro le dimensioni del pene spesso non coincidono con la "performance" che è anche essa assolutamente soggettiva.
Ognuno è libero di pensare ciò che vuole e di essere solleticato dall'idea di averlo più lungo (ma ribadisco lunghezza non è uguale alla orestanza) ma occorre comunque sapere che gli interventi di allungamento penieno esistono, si eseguono nei centri urologici di alta specializzazione, si eseguono con varie tecniche, ma non sempre i risultati ottenuti soddisfano a pieno le richieste iniziali, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Motivo questo (ma a mio modesto modo di vedere e di pensare) per riservare questo tipo di intervento a casi quanto più selezionati possibile, in cui quantomeno ci sia una fortissima motivazione del paziente e possibilmente ci siano anche le indicazioni alla chirurgia da parte dello specialista!
[#2] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
egregio dottore, io la ringrazio per la risposta però le sarei davvero grato se mi potesse spiegare in maniera un pò più dettagliata in cosa consiste questo allungamento penieno, almeno di qlc tecnica tra le più semplici(per nn farle perdere troppo tempo), e poi se potrebbe essere più chiaro sulla questione dei risultati che nn soddisfano appieno le richieste iniziali sia dal punto di vista estetico che funzionale; io nn ho alcuna intenzione di rovinarmi ovviamente, soprattutto visto che già così per quanto mi possa considerare normale lei io mi sento cmq un pò al disotto della media e francamente comincia a diventare un problema. la ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
cmq ho dimenticato di dire che nn ho intenzione di chiedere di essere operato senza prima essere controllato da uno specialista, solo su suo consiglio lo farei, il fatto è che voglio avere prima le idee più chiare, capire se me la sentirei di affrontare una cosa del genere o se preferisco rimanere così come sono anche se insoddisfatto; proprio per il discorso delle motivazioni da lei accennato, onestamente ora sono abbastanza alte.
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Le tecniche chirurgiche per l'allungamento del pene sono varie e potrà ampiamente documentarsi con una semplice ricerca proprio tramite internet.
In ogni caso le dico brevemente che frequentemente viene eseguito l'intervento di sezione del legamento sospensore del pene che consente di ottenere un certo allungamento dell'asta. Altri tipi dui intervento prevedono la corporoplastica di allungamento con l'innesto di tessuti autologhi ed altri l'impianto di protesi bicomponenti o tricomponenti.
Ovviamente ogni tipo di intervento ha le sue indicazioni e i suoi rischi. L'innesto di tessuto e soprattutto la chirurgia protesica (benchè le tecniche siano evolute ed i materiali siano il più possibile compatibili) possono dar luogo a fenomeni di infezione locale e sistemica, la possibilità di necrosi del tessuto, la possibilità di non corretta cicatrizzazione, la possibilità di retrazioni cicatriziali dei tessuti, la possibilità di fibrotizzazione del tessuto.
Il mio consiglio è di non fossilizzarsi sulle misure ma rendersi conto che la soddisfazione sessuale individuale è quanto di meglio ci sia e deve superare di gran lunga l'idea di volere a tutti i costi aumentare le misure.
[#5] dopo  
Utente 733XXX

Iscritto dal 2008
egregio dottore, credo proprio che seguirò il suo consiglio, correre certi rischi per quanto limitati proprio nn mi va, in fondo nn credo che andrò mai con donne che sembrino uscite dalla copertina di play boy, e anche se fosse...buon per me!