Utente 318XXX
Buongiorno dottore
Sono una donna di 30 anni da due e mezzo operata per un carcinoma mammario sx ho fatto la chemio e ora faccio controlli di rutin . Nella tac ho trovato scritto presenza di tessuto ipodenso a sede timica da riferire ad iperplasia timica.
Volevo sapere ma è preoccupante?
Poi l'altra settimana avevo un dolore in direzione del cuore ma non era esso . Però non potevo respirare o tossire perché mi faceva molto male ho preso tacpirina per 5 gg e mi è passato , volevo sapere può dipendere da questo?
Grazie per la disponibilità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Turello
24% attività
4% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
L'iperplasia timica in pazienti sottoposti a chemioterapia per neoplasie di altri organi è un reperto descritto nella letteratura scientifica e non dovrebbe destare preoccupazioni. Normalmente non richiede particolari accertamenti e tantomeno l'intervento chirurgico, salvo nel raro caso che i controlli successivi mostrino una significativa tendenza all'accrescimento della ghiandola timica, tale da far sorgere il fondato sospetto che ci si trovi di fronte ad una neoplasia del timo stesso.
Prosegua dunque i normali controlli per la patologia della mammella.
Distinti saluti.