Utente 314XXX
Estraendo il filo interdentale mi si è scheggiato un molare.
La scheggiatura si trova nell'angolino interno ed è a lama di coltello.
Per ora avverto soltanto un leggerissimo fastidio quando mastico cibo "impegnativo".
Il dentista dice che si è staccato un frammento talmente piccolo e in una posizione tale da non richiedere nessun intervento conservativo.
Io ho il dubbio che, seppur di ridotte dimensioni, al dente manca comunque una parte di smalto, e che quindi sia più esposto a placca e stimoli meccanici e termici.
Pensate che sia un dubbio ragionevole? È comunque indicato trapanare smalto sano per far posto ad una otturazione che protegga il dente dagli stimoli? Applicare professionalmente e/o a domicilio del fluoro può rinforzare lo smalto danneggiato?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
penso che il suo dentista abbia detto bene: se non vi è carie inutile e soprattutto dannoso asportare tessuto sano per ricostruirne una piccola parte.
Si può però, se è comunque possibile, con fascette di rifinitura o dischetti, levigare quella zona per evitare che da essa di sviluppi una carie o comunque accumulo di placca, come giustamente ha detto di temere.
Per il resto è sufficiente un'igiene orale costante e ben eseguita: certo la perdita di una seppur piccola porzione di smalto con l'uso del filo interdentale lascia sospettare una piccola lesione preesistente.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Aggiungerei a quanto saggiamente esposto dal Dr. Palomba, una domanda: cosa ha masticato di così duro da incrinare lo smalto, che poi si è staccato con il filo? Attenzione, anche se può sembrare inattaccabile, lo smalto e duro, ma anche fragile.
[#3] dopo  
314743

dal 2015
Alimenti duri (ad es. torrone,...) non ne mangio, probabilmente lo smalto si è indebolito a causa di una masticazione scorretta, infatti il dentista ha notato che ho una chiusura latero deviata verso dx, e le arcate quindi non combaciano perfettamente.
Inoltre qualche giorno prima che il dente (primo molare inf. sx) si scheggiasse ho avvertito una fitta lancinante allo stesso mentre masticavo insistentemente un chewing gum.
Dolore che si è ripresentato poco tempo fa, sempre dopo aver masticato una gomma, molto intenso e riconducibile, a mio avviso, ad un'infiammazione del nervo, anche se il dentista picchiettando con lo specchietto e applicando ghiaccio secco ha escluso si trattasse di pulpite.

L'unico dubbio è che non risanando lo smalto danneggiato la polpa dentale sia più vulnerabile agli stimoli termici e meccanici, e che questi a lungo andare possano innescare una vera e propria pulpite.
[#4] dopo  
314743

dal 2015
Qualche opinione?...
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Perchè non cerca un bravo ortodontista e si fa rimettere a posto i contatti articolari? Così dopo potrà mangiare tranquillamente chewing gum senza rischiare fitte e fratture. Sicuramente ne beneficerà anche la sua articolazione temporo mandibolare, che, per ora, ha compensato la disfunzione, ma che con l'invecchiare potrebbe andate in scompenso, provocandole anche notevoli fastidi.
Cordialmente.