Utente 337XXX
E' satto asportato chirurgicamente a ma l'8 Gennaio un adenocarcinoma , con il seguente esameistologico: lobo polmonare di cm 10,5x8x2 sede di neoformazione del diametro massimo di cm.3,5 con i caratteri dell'adenocarcinoma a medio grado di differenzione, isotipo prevalente acinare,esteso alla pleura viscerale.Restante parenchina polmonare sede di fenomeni flogistico-congestizi e stravasi emorragici.Margine di resezione bronchiale indenne.Metastasi a carico di due su quattro linfonodi peribronchiali esaminati.Linfonodi 4R :quattro linfonodi tre dei quali metastatici.linfonodi 2R:frammento di tessuto fibroadiposo di cm.0,5 comprendente minuto linfonodo privo di significative alterazioni(cat UICC:G2,pT2a,pN2). E' stata effettuata in questi giorni, scintografia ossea e tac risultate negative .La chemio preventiva che mamma dovrà fare mi dicono i medici che avrà un efficacia del 5%-10%. E' il caso di farla, possono esserci terapie più efficaci?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
non esistono terapie note come più efficaci nel caso di sua madre, salvo decidere di partecipare ad una sperimentazione con nuovi farmaci.
Riguardo alla efficacia del trattamento deve considerare che quella percentuale che le è stata comunicata è una media. Nel caso di sua madre, per via del pN2, bisogna considerare che il rischio di recidiva è maggiore, per cui potrebbe convenire iniziare ed andare avanti, se dopo aver iniziato risultasse ben tollerata.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Lo stadio post-operatorio pN2 implica anche l'utilità di una eventuale radioterapia sulle stazioni ilari e medistriniche adiacenti a quelle sedi di metastasi, sebbene asportate chirurgicamente in modo radicale. Ne parli con il suo oncologo affinche la possa inviare per una eventuale valuzione con lo specialista in radioterapia oncologica.
saluti
[#3] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Alla richiesta fatta all'oncologo, su una eventule ragioterapia di supporto, la risposta è stata un po evasiva e scettica,facendomi presagire che poco rilevante sarebbe una terapia del genere.Intanto mamma ha effettuato il primo ciclo di chemio sec schema Carboplatino (AUC4 Iday) + Vinorelbine (25 mg/mq,I e VIII day),q21. tra 15 day la 2°.
Siamo ancora in tempo ad integrare una radio o si può aspettare che si concludano i 3/4 cicli previsti.
Cordilità