Utente 339XXX
buongiorno a tutti,
vorrei esporvi il mio problema:
da diverso tempo ho sulla faccia superiore del pene,all'interno di esso,come un piccolo tubicino duro che sembra viaggiare superiormente sovrapposto e parallelamente all'uretra.Esso termina qualche millimetro sopra lo sbocco dell'uretra e si sente solo al tatto ed appare duro e allo stesso tempo leggermente flessibile soprattutto verso la fine.
Dopo qualche tempo una mattina,dopo un rapporto sessuale e dopo una notte in cui il pene era in una posizione "scomoda" mi son svegliato con dei fastidi al pene,ma ho lasciato stare.Dopo 1-2 giorni ho palpato in prossimità del fastidio e ho notato che su questo tubicino,qualche millimetro sotto la corona del glande vi è presente una pallina di 2-3 mm,apparentemente della stessa consistenza del tubicino su cui posa.Più sotto qualche giorno fa ho scoperto una ulteriore
"pallina" ma di diametro molto inferiore,quasi impercettibile.Non saprei se questo tubicino e soprattutto queste palline siano stati sempre presenti.I fastidi della pallina sono passati quasi subito,dopo un paio di giorni,mentre il tubicino e la pallina impercettibile non mi hanno mai dato alcun tipo di problema.Durante l'erezione le palline non riesco più a percepirle mentre il tubicino sul glande resta percettibile.Le mie domande sono:
1- si può trattare di trombosi peniena?
2-se lasciata cosi può causare danni come la mancata erezione?come si potrebbe curare?
3-se non fosse trombosi,potrebbe essere qualcosa di grave come un tumore(soprattutto quelle palline)?
4-quale parte potrebbe essere coinvolta nella mia situazione?
Spero di esser stato esaustivo nel descrivere la mia situazione.Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,nessun tumore e nessun…timore…credo che si tratti di una microtrombosi che non crea alcun danno alla erezione in quanto drena la cute superficiale e non i corpi cavernosi.Nel tempo il quadro clinico si ristabilirà spontaneamente.Ne approfitti per sottoporsi ad una routinaria visita andrologica di controllo.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore per aver risposto celermente.
Ma quanto tempo potrebbe persistere questo problema?è da parecchio tempo(forse piu di un anno) che ho quella specie di tubicino mente possiamo dire che le "palline" sono di recente formazione(pochi mesi quella grande mentre da pochi giorni ho scoperto la piu piccola).Inoltre aggiungo che la pallina sembri aver un diametro maggiore del tubo su cui posa,come mai?
Cosa potrei fare per aiutare la guarigione?
Inoltre ,dunque, possiamo escludere certamente che non sia qualcosa che riguardi ad esempio l'uretra?
La ringrazio ancora per la sua disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…l'uretra non c'entra.L'ipotesi diagnostica è la trombosi.Un pò di pazienza...Cordialità.